4 Luglio 2017

Con la Fiat 500 Anniversario riassunti sessant’anni di storia

La Fiat 500 Anniversario arriva per festeggiare una ricorrenza importante aggiungendo un nuovo anello a una catena che nel corso di oltre mezzo secolo ha visto alternarsi soluzioni stilistiche in linea con l’evoluzione del gusto degli automobilisti italiani.

Lo ha fatto il brand automobilistico nazionale per antonomasia, lasciando coincidere l’apertura degli ordini per la sua ultima serie speciale con il giorno esatto in cui il modello iconico della Fabbrica Italiana Automobili Torino (così si srotola l’acronimo) – giunto due anni fa alla terza generazione – spegne 60 candeline.

Le due livree esclusive della Fiat 500 Anniversario

Fiat 500 ha toccato nel 2017 quota due milioni di unità vendute. Un risultato nel risultato che la Casa costruttrice piemontese ha voluto celebrare proponendo un omaggio nel contempo alla storia del nostro Paese – nella Anniversario sono rielaborati alcuni elementi caratteristici della “Dolce Vita” di felliniana ascendenza – e alla fedeltà della clientela domestica, a cui il modello sarà offerto al prezzo promozionale di euro 13.600, ulteriormente riducibile nel caso si decida di aderire alla formula “Menomiate”.

LEGGI ANCHE: il tour musicale per festeggiare i 60 anni

Altre agevolazioni sempre legate alla ricorrenza sono la possibilità di finanziare l’acquisto con 99 euro al mese per due anni. Al termine del periodo il cliente si troverà di fronte a tre scelte di eguale valore: tenere, cambiare o restituire la vettura.

FIAT 500 ANNIVERSARIO: TRADIZIONALE E INSIEME MODERNA

Fiat 500 Anniversario segue alla 500-6oesimo, la serie speciale in edizione limitata e numerata che il Marchio torinese ha mostrato al Salone di Ginevra 2017. Una soluzione elitaria ed esclusiva laddove invece il modello arrivato oggi nelle concessionarie italiane, proposto nella doppia versione berlina e cabriolet, intende ricordare una svolta epocale, la progressiva conversione dell’automobile da oggetto di lusso a prodotto accessibile alle masse.

Fiat 500 serie speciale 60esimo anniversario
La Fiat 500, serie speciale, dedicata al 60esimo anniversario

Disponibile con tre diverse forme di alimentazione (benzina, GPL e gasolio), la Fiat 500 Anniversario traduce con il linguaggio dei giorni nostri, nelle soluzioni esterne così come negli interni, alcuni dettagli che negli anni Sessanta del secolo scorso hanno concorso a far amare il modello: dalla cromatura sul cofano, ripresa sulle calotte degli specchi, al ricorso ai loghi storici del costruttore, passando per i cerchi in lega vintage da 16″ (in alternativa si può optare per i raggi con finitura diamantata).

APPROFONDISCI: esiste anche un esemplare tutto d’oro, firmato Paco Rabanne

I due colori inediti “Verde Riviera” e “Arancio Sicilia”, ispirati alle livree di un tempo, e la scritta cromata in corsivo “Anniversario” sul portellone posteriore sono altri due elementi inseriti per rendere la vettura nello stesso istante “tradizionale” e moderna, carattere, quest’ultimo, suggerito soprattutto grazie alla dotazione tecnologica di bordo, che comprende:

  • pacchetto Uconnect Link Plus con quadro strumenti digitale TFT da 7″;
  • radio Uconnect HD LIVE dello stesso diametro;
  • predisposizione ad Apple Car Play e Android Auto;
  • navigatore integrato con mappe TomTom (a richiesta)

VIDEO: LA STORIA DI UN’ICONA

Dal 1957, anno in cui ha fatto la sua comparsa sul mercato italiano, Fiat 500 ha giocato spesso a “travestirsi” senza tuttavia smarrire mai la propria identità. A testimoniarlo ci sono le serie speciali che artisti e stilisti di fama internazionale hanno voluto dedicare a questa vettura. Ricordiamo, tra le altre, la “500C by Gucci”, la “500 by Diesel” e, per arrivare ai giorni nostri”, la “500 Riva” ribattezzata “The smallest yacht in the world”.

VIDEO: GUARDA COME NUOVA FIAT 500 È CAMBIATA NEGLI ULTIMI 60 ANNI

UN’OPERA D’ARTE AMMIRATA NEL MONDO

Da sempre il “Cinquino” è stato più di un’automobile, un vero e proprio ambasciatore del gusto e della sapienza artigianale Made in Italy. Ora questo ruolo è stato riconosciuto dal MoMA di New York, che ha voluto inserire nella sua collezione permanente di arte moderna un esemplare della serie F, la più popolare nel corso dei sessant’anni di storia del modello, prodotta tra il 1965 e il 1972.

Alla versione base (battezzata, appunto, “Cinquino” o “Nuova Fiat 500” per distinguerla dalla “Topolino”, uscita di produzione nel 1955) si aggiungono nel tempo le versioni più potenti Sport e serie D, la lussuosa L e, per concludere, la serie R. Nel 1975, anno in cui si arrestano le linee di montaggio a Termini Imerese (PA), gli esemplari prodotti risultano più di 4 milioni.

È passato da Cannes il "500 Forever Young Tour"

“Nei suoi 60 anni di storia, 500 è andata ben oltre la sua manifestazione materiale per entrare nell’immaginario collettivo, diventando un’icona, che ora ha l’onore di essere certificata dall’acquisizione del MoMA: un tributo al suo valore artistico e culturale”, ha dichiarato Olivier François, Head of Fiat Brand e Chief Marketing Officer FCA. Gli ha fatto eco Martino Stierli, “Philip Johnson Chief Curator of Architecture and Design” del MoMA, che ha parlato di un modello che “ha cambiato per sempre il modo di disegnare e di produrre auto”.

LEGGI ANCHE: recentemente, è anche entrata nel Guinness dei Primati

La seconda generazione di Fiat 500 è stata presentata nel 2007, a cui ha fatto seguito il restyling compiuto due anni fa. Intanto dopo Italia, Francia e Germania, la superutilitaria piemontese ha fatto tappa, con il suo “500 Forever Young Tour”, anche in Spagna, a Madrid, dove residenti e turisti hanno potuto godere di un vero e proprio viaggio nel tempo, rincorrendo i sogni e le passioni della generazione che è stata testimone dell’arrivo sul mercato del “Cinquino”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia