Citroën C-Zero: rotta verso il “green”

Luglio 2012 – Il nome è tutto un programma e i dati lo dimostrano: Citroën C-Zero, nell’ultimo anno e mezzo, si è imposta presso la clientela aziendale, ottenendo risultati significativi (specie se rapportati alle attuali dimensioni del settore) e confermando la grande attenzione del marchio francese nei confronti dell’ecostostenibilità. “Citroën – sottolinea Marzia Grieco, responsabile veicoli elettrici del Gruppo PSA (leggi i dettagli sulla nuova organizzazione flotte del Gruppo) – ha giocato un ruolo importante nel mercato dei veicoli elettrici già con Saxo, ottenendo ottimi risultati di vendita, seppure in un settore di nicchia. La C-Zero ci ha permesso di reinserirci in questo comparto: dal lancio, avvenuto nell’ultimo trimestre del  2010, Citroën C-Zero ha totalizzato 2.800 ordini in Europa e oltre 200 immatricolazioni in Italia, conquistando la leadership nel mercato delle vetture 100% elettriche, con una quota superiore al 30%”.

AZIENDE E NOLEGGIATORI – Questi numeri sono frutto di azioni commerciali precise, studiate dalla Casa e rivolte, in maniera particolare, al target corporate. “Negli ultimi due anni – aggiunge la responsabile veicoli elettrici – abbiamo lavorato costantemente per promuovere la conoscenza della vettura e per muoverci in una logica di consulenza nei confronti di aziende e società di noleggio a lungo termine. Nell’approccio, un ruolo fondamentale è stato sicuramente svolto dai test drive, organizzati affinché i clienti potessero comprendere meglio il giusto posizionamento del veicolo all’interno della loro flotta e il suo reale utilizzo nel contesto del loro business. Riteniamo che la prova sia fondamentale per sperimentare la vettura e percepirne appieno tutti i vantaggi. Una delle prime strategie messe in campo, inoltre, è stata quella di individuare all’interno del nostro network di vendita i concessionari specialisti in veicoli elettrici: una rete preparata e formata proprio per affrontare eventuali problematiche e  difficoltà inerenti all’utilizzo di Citroën C-Zero e supportare i clienti”. 
Dal canto loro, aziende e noleggiatori hanno risposto positivamente, fin dall’inizio.

L’UNIONE FUNZIONA – Dopo un avvio già di per sé promettente, le prospettive della C-Zero sono diventate ancora più interessanti in seguito all’unione delle organizzazioni B2B dei marchi Peugeot e Citroën. “Il Gruppo PSA – spiega ancora la responsabile veicoli elettrici – avrà la possibilità di esprimere una forza più compatta e solida in termini di disponibilità di prodotto e know-how, concentrando ancora di più l’attenzione sulle offerte dedicate alla clientela business, intesa a 360° come Pmi, grandi imprese, società di noleggio a lungo termine, Enti e Pubbliche Amministrazioni. La nostra divisione B2B  prevede, a livello centrale, un team di professionisti – i National Key Account Manager – che approccia il mercato delle aziende e che, anche per quanto riguarda le vetture elettriche, offre una consulenza e una collaborazione massima alle imprese e ai potenziali clienti”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia