13 Novembre 2019

Citytech 2019: smart society, elettrico e micromobilità sotto i riflettori

Il 20 e 21 novembre, a Milano, Citytech 2019 esplorerà le nuove frontiere della mobilità urbana: oltre alle istituzioni saranno presenti anche le Case automobilistiche e alcune aziende di noleggio e della filiera.

Ormai è diventato un appuntamento fisso, giunto alla settima edizione: Citytech 2019 si svolgerà il 20 e il 21 novembre a Milano. L’evento che vuole approfondire le tecnologie legate alla mobilità, organizzato da Clickutility on Earth e promosso dal Comune di Milano, con il patrocinio dei Ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo Economico, della Regione Lombardia e dell’Agenzia per l’Italia Digitale, quest’anno sarà ospitato dalla LUISS Business School nella futuristica cornice del Milano LUISS Hub, nel cuore dell’Innovation District del capoluogo lombardo.

Citytech 2019

La due giorni vedrà protagoniste le istituzioni, le associazioni, le Case auto, le aziende della filiera delle quattro ruote, che si confronteranno su temi caldi, quali lo sviluppo delle smart city, la mobilità elettrica e il trend nascente della micromobilità. Con un focus sulle frontiere dei big data e della tecnologia blockchain. 

Approfondisci: il programma di Citytech 2019

“Siamo dentro un cambiamento complesso e interessante che ci porta verso una maggiore sostenibilità ma dobbiamo saperlo governare, e questo è il compito di una buona amministrazione, affinché la bilancia presenti un conto positivo per i cittadini. Appuntamenti come questo di Citytech sono importanti perché aiutano a far circolare idee e buone pratiche e allargano i punti di vista”.
Marco Granelli, Assessore alla Mobilità e Lavori Pubblici Comune di Milano 

CITYTECH 2019: FOCUS SULLA SMART SOCIETY

A inaugurare Citytech 2019, mercoledì 20 novembre alle 10, sarà una sessione istituzionale incentrata sulla cosiddetta “smart society”, che caratterizzerà le città del futuro. Tra i relatori, Marco Granelli (assessore del Comune di Milano), Luca Bianchi (presidente di ATM), Giuseppe Italiano di LUISS Business School, Franco Stivali di Ferrovie dello Stato Italiane ed Alex Mackenzie Torres di Yamaha Motor Venture

Leggi anche: come è andata l’edizione 2018

Da segnalare anche un’intera sessione dedicata alla Urban Air Mobility (20 novembre, 14.30-18.00). “Cercheremo di capire se e quanto siamo pronti alla mobilità urbana aerea partendo dalle esperienze internazionali di Airbus, Dufour Aerospace, Skyports e Vertical Aerospace fino ad arrivare alla risposta dell’industria italiana con Telespazio, società di Leonardo e Thales” spiega Carlo Iacovini, board member di Clickutility on Earth.

Telematica Citytech 2019

DIGITAL TRANSFORMATION SOTTO I RIFLETTORI

Il programma, poi, accenderà i riflettori sui trend e sulle sfide dei servizi di mobilità, con un workshop in programma il 20 novembre alle 14,30, dal titolo “La città a portata di App”, che vedrà, tra gli altri, gli interventi di ALD Automotive e ShareNow. A seguire si parlerà della “Conversione verso l’elettrico di massa”, con diversi focus.

Nel primo, dedicato a infrastrutture e servizi interverranno ATM, A2A Energy Solutions, Geotab, Be Charge, nel secondo, incentrato su prodotti e tecnologie, Bosch, FCA ed Energica Motor Company e nel terzo, focalizzato sulla logistica a zero emissioni, Aicai, Fiap, Unrae e Transport & Environment.

Anche la micromobilità sarà al centro della scena, con un workshop dedicato in programma giovedì 21 novembre alle 9,30: ci sarà un confronto tra le esperienze europee e quelle italiane, con protagonisti gli attori che hanno già avviato o avvieranno la sperimentazione del servizio.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia