Codice della strada, gli errori più comuni dei giovani

Guida e Vai, consorzio di autoscuole, ha effettuato un sondaggio sulla preparazione dei giovani in materia di Codice della strada, includendo le norme da rispettare e i rischi da considerare quando ci si mette al volante, soprattutto da neopatentati.

Quanto sono preparati i giovani neopatentati in materia di Codice della strada? La risposta arriva dal sondaggio di Guida e Vai, che raggruppa 400 autoscuole in Italia.

errori più comuni neopatentati norme Codice della strada

Norme da rispettare ed eventuali rischi al volante, soprattutto quando si è neopatentati: il 71% del campione (16.620 intervistati, con un’età compresa tra i 16 e i 24 anni) ha risposto correttamente alle domande. Sostanziale parità tra maschi e femmine

Approfondisci: gli 8 insospettabili pericoli al volante

GLI ERRORI PIÙ COMUNI

Dal sondaggio del consorzio di autoscuole emergono interessanti curiosità. Alla domanda sulle condizioni meteorologiche in cui si verifica il maggior numero di incidenti, solo il 3,6% ha risposto correttamente, ovvero tempo sereno. Il 56,6%, invece, ha scelto pioggia, mentre il 39,8% ha optato per la nebbia

Sicurezza auto incidenti stradali giovani neopatentati

Qual è la principale causa di decesso nei Paesi più industrializzati? Nonostante si tratti di un quiz in materia automobilistica e quindi la risposta esatta dovrebbe essere abbastanza scontata, meno della metà del campione ha indicato gli incidenti stradali, mentre il 53,9% si è fatto convincere dallo “schiacciamento da macchinari”.

Infine, nonostante il tema d’attualità, i fatti di cronaca e l’ampio dibattito, il reato di lesioni personali stradali esiste solo per il 34,7% degli intervistati, mentre l’11% lo ignora e il 54,4% si nasconde in un dubitativo “non so”.

CODICE DELLA STRADA, LACUNE NELL’APPRENDIMENTO

L’indagine di Guida e Vai sottolinea i buoni risultati ottenuti dai nuovi metodi di insegnamento, introdotti dalle autoscuole per la diffusione delle norme del Codice della Strada. Secondo il consorzio di autoscuole, i giovani italiani, tra i 16 e i 24 anni, dimostrano una buona conoscenza generale della normativa

Sicurezza stradale giovani al telefono codice della strada

La percentuale più alta di errori è relativa agli incidenti stradali, seguita dalle varie fattispecie sulla distanza di sicurezza

Tra i fattori capaci di favorire la diffusione delle regole della strada e le buone abitudini in tema di sicurezza stradale, c’è anche l’introduzione delle nuove tecnologie: tra queste, la realtà aumentata dei visori ottici 3D e le app degli smartphone, più efficaci per coinvolgere i “millennial” nello studio delle regole del traffico. Un modo per strutturare un’efficace strategia di approfondimento, in riferimento agli argomenti più ostici e meno conosciuti.

Leggi anche: guida in stato di ebbrezza, cosa dice l’articolo 186 del Codice della strada

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia