Il Comune di Lucca avvia un progetto di car-sharing elettrico

Il Comune di Lucca ha avviato un progetto di car-sharing elettrico. Dopo Firenze e Arezzo, anche il comune di Lucca ha avviato un progetto di mobilità sostenibile che coinvolge diversi enti del territorio.

Il 25 marzo sono state consegnate all’amministrazione comunale 5 Renault Zoe (a cui se ne aggiungerà a breve una sesta), la berlina compatta a zero emissioni. La cerimonia di consegna ha avuto luogo presso la rinnovata sede di Lucca della concessionaria Renault Nuova Comauto, in presenza dell’Assessore all’Ambiente Francesco Raspini.

Ha commentato il sindaco Mauro Favilla: “Questi progetti confermano che l’amministrazione comunale è impegnata a ridurre seriamente l’inquinamento. Già nel 2011, il Comune ha introdotto nell’energia che consuma, un 20%, da fonti rinnovabili e ha abbattuto le emissioni di CO2 emesse dai palazzi pubblici. Stiamo portando avanti un vero ‘Piano clima’, con azioni che l’amministrazione sta già realizzando e che realizzerà per abbattere gli inquinanti”

Con un’autonomia di di circa 130-150 km in uso reale, Renault Zoe si pone ai vertici, fra i veicoli elettrici della categoria oggi sul mercato, in termini di autonomia, il che la rende particolarmente adatta al car-sharing.

I sei veicoli elettrici Renault saranno utilizzati in un servizio di car-sharing di cui si serviranno non solo il Comune di Lucca, ma anche la Provincia e l’Agenzia per la Protezione Ambientale (Arpat). Il progetto implementato dall’Amministrazione comunale prevede anche l’installazione di punti di ricarica presso i diversi Enti.

Accanto a Renault Zoe, completano la gamma di veicoli elettrici Renault- che propone sul mercato una gamma completa di veicoli 100% elettrici– il quadriciclo urbano Twizy, disponibile anche in una versione dedicata al trasporto merci, Twizy Cargo, e la furgonetta commerciale Kangoo Z.E.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia