Una Volvo V60 Twin Engine per il sindaco di Milano Beppe Sala

Ultimo in ordine di tempo ad essere coinvolto nelle attività di promozione, da parte delle principali Case automobilistiche, di una mobilità sempre più eco-sostenibile, Giuseppe Sala, sindaco di Milano, ha ricevuto le chiavi di una Volvo V60 Twin Engine con tecnologia ibrida a ricarica direttamente dalle mani di Michele Crisci, presidente della filiale italiana del marchio nordeuropeo.

Il primo cittadino del capoluogo lombardo potrà utilizzare la vettura anche in modalità elettrica pura. L’autonomia indicata arriva in questo caso a toccare i 50 chilometri.

VOLVO V60: TECNOLOGICA E PERFORMANTE

“Perfetto esempio della raffinatezza tecnica” dei prodotti progettati e sviluppati dal costruttore svedese, come ha sottolineato il presidente di Volvo Car Italia Crisci, la V60 è “una delle nostre auto più tecnologiche e performanti da un punto di vista ambientale. Milano è luogo di business, ma anche simbolo di modernità e innovazione. Due due valori fondamentali anche per Volvo” che “rappresentano al meglio il nuovo corso” intrapreso dalla Casa di Göteborg.

PER SAPERNE DI PIÙ

 
Il modello consegnato al Sindaco Sala, grazie al quale dovrebbe essere in grado di avanti con rinnovato vigore la propria battaglia a favore di un obiettivo davvero importante “per chi governa responsabilmente una città”, cioè, come ha precisato sempre Crisci, la “difesa dell’ambiente“, è il capostipite delle vetture ibride a ricarica firmate Volvo. È stata infatti la prima plug-in con alimentazione diesel a mutarsi da un progetto alla realtà.

Ricaricabile attraverso una presa di corrente standard, attinge e immagazzina l’energia rilasciata in fase di frenata.

Milano è luogo di business ma anche simbolo di modernità e innovazione. 

La vettura che abbiamo consegnato al Sindaco Sala è il perfetto esempio della raffinatezza tecnologica dei nostri prodotti, e si sposa quindi con il DNA della città”.

(Michele Crisci, presidente di Volvo Car Italia)

UN’AZIONE CAPILLARE SUL TERRITORIO

La consegna della Volvo V6o Twin Engine è un altro tassello del piano di riconversione ecosostenibile ormai in corso in molti comuni italiani.

La scorsa estate, ad esempio, la casa automobilistica che nell’immaginario collettivo è associata alla tecnologica ibrida (parliamo, ovviamente, di Toyota) ha consegnato in comodato gratuito, per sei mesi, all’amministrazione comunale di Reggio Calabria, per il tramite di un suo concessionario locale, un esemplare di Auris Hybrid.

Con la stessa identica formula o con altre analoghe, ma sempre nel contesto di iniziative a favore di una mobilità più ecosostenibile, sono stati diversi i comuni del nostro Paese raggiunti dal Marchio delle Tre Ellissi. Ne ricordiamo solo alcuni: Salerno, Caserta, Alessandria, Perugia, Assisi, Termini Imerese, Bisceglie.

Sempre sul fronte della green mobility, Nissan e la sua pura elettrica, la LEAF, hanno incontrato, solo nel corso di quest’anno anno, i primi cittadini de L’Aquila e di Fiano Romano (RM).

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia