18 Febbraio 2020

Coronavirus, rinviato il Salone di Pechino 2020

L'epidemia di coronavirus e le misure di tutela della salute portano al rinvio del Salone dell'auto di Pechino, in programma ad aprile

Se Ginevra è l’appuntamento clou dell’anno, il Salone di Pechino 2020 è una vetrina privilegiata sul più grande mercato al mondo. Ecco, una vetrina destinata quantomeno a essere riposizionata rispetto alle date originariamente previste nel calendario dei Saloni dell’OICA.

Data Salone di Pechino 2020

RINVIATO IL SALONE DI PECHINO 2020

L’epidemia di coronavirus obbliga gli organizzatori ad annunciare il rinvio del Salone, sulla base di una decisione assunta dal governo della città di Pechino. Avrebbe dovuto svolgersi dal 21 al 30 aprile prossimo, tuttavia, segue le sorti di altri eventi internazionali in programma in Cina, sportivi e non.

Approfondisci: Salone di Ginevra 2020, tutte le novità non solo auto

Si va verso una variazione di data, sebbene non sia stata ancora annunciata e, genericamente, si è rinviato il tutto a una fase successiva. L’incertezza sui tempi perché rientri del tutto l’emergenza di coronavirus pesa sulla pianificazione degli eventi.

LA DECISIONE DEL GOVERNO CITTADINO

“Sulla base della situazione legate all’epidemia di coronavirus, il governo municipale di Pechino ha imposto il meccanismo di risposta di livello più alto per le grandi emergenze sulla salute pubblica.

Rinviato Salone di Pechino

Per garantire la sicurezza e salute degli espositori e dei visitatori, abbiamo deciso – in rappresentanza del comitato organizzatore dell’Auto China 2020 – di rinviare l’evento inizialmente programmato dal 21 al 30 aprile nelle nuove strutture del CIEC di Pechino. La nuova data verrà resa nota con una comunicazione separata“, si legge nel comunicato diffuso lunedì.

CORONAVIRUS, TRASPORTI PROBLEMATICI

Incertezza legata anche alle misure di prevenzione attuate all’esterno del Paese, con il blocco dei voli da e per la Cina, le difficoltà negli spostamenti delle merci e di quanto necessario per allestire la presenza su uno stand del Salone dell’auto.

Coronavirus Salone di Pechino 2020

SALONE PECHINO E LA NOVITÀ GHIBLI IBRIDA

L’appuntamento di Pechino si svolge dal 1990 in alternanza con il Salone di Shanghai e l’edizione 2020 avrebbe dovuto portare la presentazione in anteprima di Maserati Ghibli ibrida, stando alle indiscrezioni circolate recentemente.

STOP ALLA PRODUZIONE SENZA COMPONENTI 

I risvolti dell’epidemia sull’industria automobilistica si sviluppano anche sulla produzione europea. Vanno al di là della prolungata chiusura degli impianti produttivi cinesi, oltre i festeggiamenti per il capodanno, solo in questi giorni con alcune riaperture.

Leggi anche: Addio al Salone di Francoforte, dal 2021 nuova sede

Infatti, è notizia dei giorni scorsi il temporaneo stop della produzione nell’impianto serbo di FCA, a Kragujevac, causa interruzione della fornitura di alcune componenti prodotte da aziende cinesi. Un effetto che ha interessato anche Hyundai e la produzione in uno stabilimento in Corea del Sud.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia