20 Marzo 2020

Coronavirus, Siare discute un supporto da FCA, Ferrari e Magneti Marelli

FCA, Ferrari, Magneti Marelli, sono le realtà industriali con le quali discute Siare Engineering per un supporto alla produzione dei ventilatori polmonari nell'emergenza da coronavirus Sars-CoV-2

La criticità dell’emergenza dettata dal coronavirus Sars-CoV-2 è nei numeri. Drammatici nella crescita dei contagi e dei decessi; è anche nella corsa contro il tempo per allestire nuove strutture ospedaliere da campo nei territori del Paese più colpiti. Strutture che richiedono personale e strumenti, i purtroppo “celebri” ventilatori polmonari.

Siare Engineering ventilatori
© Siare Engineering

CORONAVIRUS, I VENTILATORI POLMONARI SIARE

La Siare Engineering è un’eccellenza nel campo delle tecnologie medicali, da 45 anni opera nel settore ed è presente in oltre 100 paesi con i propri sistemi, oltre a e contare partnership di fornitura a giganti del calibro di General Electric Healthcare.

Leggi anche: Coronavirus ed economia, l’Italia è in recessione

Secondo i numeri diffusi da La Stampa, l’incremento della capacità produttiva mensile chiesto dalle istituzioni all’azienda è nell’ordine dei 500 ventilatori al mese, da un livello ordinario di 160 dispositivi di assistenza alla respirazione prodotti a Crespellano-Valsamoggia, in provincia di Bologna.

SIARE, IL CONTRIBUTO POSSIBILE DAL SETTORE AUTO

Ventilatore polomonare Siare
© Siare Engineering

L’azienda diretta dal presidente Gianluca Preziosa è in contatto con FCA, Ferrari e Magneti Marelli, e sta discutendo un possibile supporto alla produzione e nel ramo acquisti. Come può contribuire l’industria automobilistica in un campo come quello dei sistemi medicali? Preziosa, all’agenzia Reuters, ha sottolineato i punti di contatto, sul know-how, relativamente ai sistemi elettronici e pneumatici.

Leggi anche: Produzione auto, stabilimenti fermi a causa del coronavirus

E, tra le opzioni di un contributo che potrebbe definirsi a breve, vi è la possibilità che tecnici operativi nel gruppo FCA, in Ferrari e Magneti Marelli, aiutino Siare Engineering nell’incrementare la capacità produttiva, in alternativa si discute la possibilità di esternalizzare la produzione di alcune parti dei ventilatori polmonari.

elettronica ventilatori polmonari
© Siare Engineering

C’è, poi, il problema legato all’approvvigionamento in questa fase di acuta crisi da pandemia del virus Sars-CoV-2, della componentistica necessaria per assemblare i sistemi di respirazione assistita, un campo sul quale grandi corporate come FCA e Ferrari possono contare su maggiori opportunità rispetto a una realtà relativamente di ridotte dimensioni.

INGEGNERIA AUTO E MEDICINA, REGNO UNITO SI ATTREZZA

Uno scenario, quello registrato nel nostro Paese, che si traduce in simili interventi avviati nel Regno Unito, in un ponte tra industria automobilistica – per quel che attiene l’altissima specializzazione nella ricerca e sviluppo ingegneristica – e forniture di dispositivi medici.

Approfondisci: L’industria auto e la riconversione ai tempi del coronavirus

Entro una settimana, Oltremanica, contano di poter rendere disponibili ventilatori prodotti con il contributo di aziende come Maggitt (ingegneria aerospaziale), Nissan e McLaren, quest’ultima con un ramo d’azienda specifico, Applied Technologies, specializzato anche su tecnologie funzionali alla salute.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia