Corporate car sharing elettrico: Milano lancia un segnale forte

L’accordo tra ReFeel eMobility (società nata dalla joint-venture tra il gruppo energetico ReFeel e Building Energy), e Spaces (fornitore globale di spazi per il lavoro e il coworking) è solo uno dei capitoli di una storia che ha per titolo “corporate car sharing” e per sottotitolo “nuove soluzioni di mobilità aziendale per la città di Milano“. Nello specifico, la flotta in questione è composta da veicoli 100% elettrici.

Ricarica auto elettriche

Il servizio offerto dall’operatore ha trovato casa nell’unica sede italiana della rete di business center, ospitata, appunto, nel capoluogo lombardo. Parliamo degli uffici di proprietà di Spaces nell’area dei Bastioni di Porta Nuova.

La totale assenza di emissioni inquinanti prodotte dai veicoli messi a disposizione da ReFeel eMobility, unita alla sua economicità e alla semplicità di utilizzo del servizio, gioca nettamente a favore di questa formula alternativa per gli spostamenti di natura professionale entro il territorio di Milano e dei comuni limitrofi.

Leggi anche: Mov-e, il servizio di mobilità aziendale condivisa ed elettrica dell’IIT di Genova

I DRIVE CHE GUIDANO LA PROPOSTA DI REFEEL EMOBILITY

Una serie di quesiti si impongono all’attenzione, esulando dal motivo alla base della scelta di modelli 100% elettrici da parte dell’operatore. La mobilità sostenibile, insieme all’economia circolare e alle energie rinnovabili, costituisce infatti uno dei tre driver sui quali la società vede impostata la sfida ambientale per gli anni a venire.

Nel premettere tale affermazione, insita nel DNA di ReFeel eMobility: perché proprio il capoluogo lombardo? Come è strutturata la proposta? Quali veicoli sono inseriti in flotta?

Passiamo a dare la prima risposta. Oltre che “capitale” indiscussa in Italia per la sharing mobility (ricordiamo che fu qui che car2go fece debuttare la sua offerta nel nostro Paese), Milano è una metropoli che vanta un tasso di motorizzazione tra i più alti in Europa: si parla di 6 milioni di spostamenti quotidiani tra città e cintura metropolitana.

CORPORATE CAR SHARING ELETTRICO IN AIUTO A MILANO

Dai dati contenuti in un documento specifico sulla mobilità condivisa nel capoluogo lombardo, realizzato dall’Agenzia Mobilità Ambiente e Territorio, si ricava che oltre la metà dei viaggi di collegamento tra il comune e l’hinterland viene coperto da veicoli a quattro ruote privati.

Leggi anche: L’apertura alle imprese di Share’NGO

L’anzianità media, davvero preoccupante, del parco auto circolante oggi in Italia, moltiplicata per il grande numero di mezzi su strada quotidianamente, genera inevitabilmente i livelli di inquinamento urbano ed extra-urbano, che sono stati ancora alla base di recenti provvedimenti municipali.

Il servizio proposto nel capoluogo lombardo può portare allora un serio contributo all’obiettivo del Comune di Milano di abbassare del 20% le emissioni di anidride carbonica entro il 2020.

Leggi anche: Le ultime modifiche al regolamento dell’Area C nel capoluogo lombardo

UN SERVIZIO ECONOMICO, SEMPLICE E SOSTENIBILE

Il corporate car sharing elettrico di ReFeel eMobility, che nei prossimi mesi interesserà anche Regus (player di rilievo nella fornitura di soluzioni per ufficio flessibili), si affida per la gestione del servizio a una App per smartphone, che permette anche di aprire le portiere della vetture prenotata.

Il costo da affrontare è ritagliato perfettamente sul tempo di effettivo utilizzo del mezzo 100% zero emissioni. Il corrispettivo viene trattenuto direttamente sulla carta di credito, sia che si tratta di quella personale come di quella aziendale.

La flotta di ReFeel eMobility si compone di Renault Zoe con allestimento Intens, in grado di garantire un’autonomia massima di 125 km.

Tra le auto elettriche c'è la Renault Zoe

Approfondisci: Scopri di più sulle caratteristiche della nuova Renault Zoe

Disponibili presso il posteggio adiacente rispetto al palazzo Spaces di Milano Porta Nuova, si ricaricano in un’ora se collegate alle apposite colonnine con potenza da 22 kW. Grazie alla joint-venture con Building Energy, la fornitura di energia deriva interamente da fonti rinnovabili.

Si ricorda che il set-up iniziale, propedeutico per accedere al servizio offerto da ReFeel eMobility, è gratuito e comprende l’installazione dei predetti punti per l’approvvigionamento di kiloWatt e sia il posizionamento delle vetture ecologiche francesi.

(Puoi leggere di ReFeel eMobility anche sul numero di novembre di Fleet Magazine)

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia