Nuove soluzioni e gestione ottimizzata: i progetti del corporate car sharing Texa

Si amplia il servizio di corporate car sharing Texa. Come abbiamo detto nelle settimane scorse, oggi il mercato dell’auto condivisa in azienda offre davvero tanto. E ci sono player che già da tempo sono attivi nel comparto. Proprio come la società veneta guidata da Bruno Vianello, che ha approcciato questo business in seguito alla richiesta di un grande cliente: Telecom.

UN PROGETTO AZZECCATO

“Oggi, a distanza di un anno, ciò che pensavamo si è rivelato azzeccato – osserva Andrea Algeri, direttore della Business Unit Telemobility dell’azienda, riferendosi al servizio di corporate car sharing Texa – Da una parte, quando si muove una grande realtà, le altre osservano con attenzione ciò che accade e, spesso, seguono l’esempio. Dall’altra parte, le esigenze specifiche di Telecom rispecchiano anche quelle di aziende di altri ambiti, come quello bancario. Oggi stiamo parlando con ben sei clienti e la nostra sfida è comprendere insieme a loro come i nostri dispositivi hardware e le nostre soluzioni software si integrano con i loro processi interni”.
La soluzione di car sharing proposta da Texa si basa infatti sull’utilizzo di dispositivi hardware specifici totalmente interconnessi  con la black-box di ultima generazione, prodotta  e commercializzata dalla fine dello scorso anno.

SVILUPPI FUTURI

Lo sviluppo del servizio di corporate car sharing Texa, però, è continuo. “Recentemente abbiamo realizzato, per fare un esempio, nuove soluzioni ‘take away’ che consentano, attraverso il badge aziendale, di prenotare in tempo reale le vetture libere, by-passando i processi di prenotazione tradizionale” sottolinea Algeri. L’obiettivo, ovviamente, è quello di realizzare soluzioni sempre più user-frendly, di facile accesso e veloci, caratteristiche che potranno contribuire a una ottimizzazione gestionale e a una massimizzazione nella saturazione di utilizzo dei veicoli destinati allo scopo.

(Un articolo completo sul corporate car sharing, con interviste a otto player, è pubblicato sul numero di giugno di Fleet Magazine)

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia