La crisi dei chip frena anche l’autonoleggio: il consiglio di ANIASA

Considerate le flotte meno numerose che ci si aspetta per l'estate, ANIASA spinge i vacanzieri a prenotate per tempo l’auto a noleggio

Un consiglio che sa di monito al settore. È quello che ANIASA (l’Associazione che in Confindustria rappresenta i servizi di mobilità) fornisce ai vacanzieri in vista dell’estate 2021

Affrettarsi dunque se si ha intenzione di noleggiare una vettura per recarsi con essa nei luoghi di villeggiatura poiché solo anticipando gli altri si avrà la certezza di avere a disposizione un veicolo. Infatti le stime prevedono che il flusso di nuove vetture inserite in flotta per i prossimi mesi dalle società di noleggio a breve termine sarà di molto diminuito.

crisi dei chip: aniasa avvisa di prenotare in anticipo i veicoli a noleggio

Causa di questo cambiamento è di certo da attribuire alla crisi dei chip che negli ultimi mesi ha messo in ambasce il settore ed ha portato al rallentamento nella produzione dei veicoli che allarma l’intero settore, già scosso da un’altra crisi in precedenza, quella dovuta alla pandemia.

Non una buona notizia dunque per gli operatori che rischiano di non poter riuscire ad accontentare le richieste di quanti si muoveranno solo all’ultimo momento per prendere un’auto a noleggio.

Leggi Anche: diamo uno sguardo anche alle altre proposte di ANIASA per rilanciare la filiera turistica

LE CAUSE CHE HANNO SPINTO ANIASA AD AVVISARE I CONSUMATORI

L’industria automobilistica sta vivendo un periodo complicato. Dopo la pandemia che ha frenato gli spostamenti e ridotto le vendite, ora una nuova crisi sta frustrando le velleità di ripartenza del settore. La non prevista carenza di chip (componenti oggi essenziali dei veicoli moderni) a livello globale è un’evenienza inaspettata e disastrosa da molti punti di vista: da quello occupazionale a quello della produzione, solo per citarne alcuni.

I costruttori si sono visti costretti ad operare chiusure temporanee dei propri stabilimenti e a cancellare o riprogrammare la produzione dei propri prodotti. E per loro sfortuna questa crisi dei semiconduttori (che è iniziata 6 mesi fa) ancora non accenna a calare e secondo gli analisti non si ritornerà alla normalità prima del 2022.

Un duro colpo per tutti, soprattutto per il settore del noleggio a breve termine, reduce da un 2020 con attività dimezzate. E ora che con l’estate e le riaperture generalizzate sembrava potesse iniziare la fase della ripresa, questa nuova tegola che porta alla nascita di nuove esigenze.

Se le flotte saranno meno numerose, ci sarà da sgomitare per ottenere la propria auto a noleggio e se si vuol fare la famosa partenza intelligente, meglio attrezzarsi da subito e prenotarla già da ora, in barba alle crisi che attanagliano il settore dell’automotive, e non solo.

“La minore disponibilità di vetture a noleggio sul territorio nazionale – determinata dalla crisi microchip del mondo auto – deve spingere quanti stanno ancora pianificando le proprie vacanze, a prenotare per tempo le vetture di cui necessitano per raggiungere le località di villeggiatura. Viaggiare a bordo di un’auto a noleggio resta una delle forme più sicure ed efficaci per muoversi anche in questa fase di pandemia alla scoperta delle bellezze del nostro Paese”.

Comunicato di ANIASA

FOLLOW US

Per rimanere sempre aggiornato sulle novità di Fleet Magazine seguici sui nostri canali social. Siamo su Facebook, Linkedin, Instagram e Google News. Iscriviti al canale Youtube ufficiale e non perderti tutti i Test Drive e gli altri video della nostra redazione.

Tag

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia