Daimler Truck investe sulle fuel cell con Volvo e nella guida autonoma con Luminar

Due investimenti della divisione Truck Daimler indicano il futuro e le ripercussioni sull'industria della logistica, tra azzeramento delle emissioni da truck elettrici a fuel cell e la guida autonoma di Livello 4

Fuel cell e guida autonoma, dalla prospettiva dei grandi mezzi pesanti. Daimler Truck è protagonista di due accordi, con Volvo Group e Luminar, rispettivamente mirati allo sviluppo, produzione e commercializzazione di grandi truck elettrici a fuel cell e, dall’altro, in grado di guidare autonomamente sulle lunghe rotte autostradali.

camion Daimler a fuel cell

DAIMLER TRUCK E LE FUEL CELL CON VOLVO

L’annuncio della partnership con Volvo Group si concretizzerà in una partecipazione azionaria paritaria in Daimler Truck Fuel Cell, dove Volvo Group apporterà 600 milioni di euro cash e debt-free, entrambi faranno leva sulle rispettive competenze tecniche per introdurre grandi mezzi pesanti a zero emissioni, alimentati da fuel cell a idrogeno, con l’obiettivo di avviare i primi test su strada nel giro di 3 anni. Per la produzione in serie, l’orizzonte si sposta alla seconda metà di questo decennio.

Approfondisci: Come funziona la tecnologia dell’elettrico a fuel cell

Sulla tecnologia fuel cell, il gruppo Daimler ha un know how consolidato nello sviluppo e ricerca condotto in ambito auto passeggeri, diventa un passaggio chiave in ottica 2050 e raggiungimento degli obiettivi sulla neutralità delle emissioni di Co2.

FUEL CELL, MEZZI PESANTI E NON SOLO

La joint venture con Volvo Group arriverà al closing nella prima metà del 2021, dopo le verifiche delle autorità di vigilanza competenti. Trasporto su gomma, dei grandi camion sulle lunghe distanze, è il principale degli ambiti di ricerca e applicazione, non l’unico.

Daimler e Volvo truck fuel cell

L’obiettivo è di proporre un sistema declinato in più livelli di potenza, nell’applicazione “truck” della fuel cell si prospetta un sistema da 300 kW (408 cv) di potenza continua, affiancato da soluzioni di produzione d’energia pulita statici, da impiegare in alternativa ai generatori diesel utilizzati in scenari d’emergenza. Un fronte sul quale già nei mesi scorsi Daimler Truck ha sottoscritto un accordo con Rolls-Royce plc.

Leggi anche: Tutte le novità Mercedes in arrivo nel 2021

“Per noi in Daimler Truck e il nostro partner, il Gruppo Volvo, la fuel cell a idrogeno è una tecnologia chiave per consentire in futuro il trasporto Co2-neutrale. Siamo entrambi totalmente impegnati sull’Accordo climatico di Parigi per la decarbonizzazione del trasporto su gomma e altre aree e per realizzare una compagnia prospera, controllata congiuntamente, che realizzi grandi volumi di sistemi fuel cell”, ha commentato il presidente del CdA Daimler Truck, Martin Daum.

Daimler tecnologia camion

Parole alle quali si legano quelle di Martin Lndstedt, presidente e a.d. del Gruppo Volvo: “In futuro, il mondo sarà alimentato da una combinazione di veicoli elettrici a batterai ed elettrici a fuel cell, accanto ad altri carburanti rinnovabili. La formazione della nostra joint venture sulle fuel cell è un passo importante nel dare forma al mondo in cui vogliamo vivere”.

DAIMLER E VOLVO RESTANO RIVALI SUI TRUCK

L’accordo e la nuova realtà societaria opererà limitatamente allo sviluppo, produzione e commercializzazione delle fuel cell, restando indipendenti e avversari, i gruppi, in altri ambiti operativi, che siano le tecnologie utilizzate sui mezzi pesanti o l’integrazione dei sitemi fuel cell a bordo.

LUMINAR PER LA GUIDA AUTONOMA

Ancora dal versante truck, con un’attenzione specifica sulle lunghe distanze autostradali, guarda la partnership tra Daimler Truck e Luminar, azienda specializzata e al vertice nel settore dei Lidar, hardware e software di gestione. Si tratta della tecnologia fondamentale per procedere verso la guida autonoma, grazie alla precisione dei rilevamenti prodotti, in grado di mappare l’area intorno al veicolo e misurare le distanze dagli oggetti, veicoli, altri utenti della strada. Qualcosa che i sensori – camere, radar, ultrasuoni – di altri Adas pure con velleità di Livello 3 non riescono a offrire. 

camion a guida autonoma di Livello 4

Scegliere di individuare l’ambito di applicazione della guida autonoma di Livello 4, vera automazione che prescinde dall’attenzione del guidatore su ciò che accade su strada, alle tratte da lunghe distanze compiute dai grandi camion è una via per accelerare l’introduzione della tecnologia su strada nel volgere di pochi anni.

Restano le differenti normative tra i vari mercati (approfondisci lo scenario relativo alla regolamentazione), con l’area nordamericana che sarà quella di iniziale introduzione dei truck a guida autonoma in autostrada, grazie ai quali l’intero settore della logistica beneficerà dei vantaggi di maggiore efficienza e sicurezza delle flotte su strada.

Leggi anche: Daimler e Bosch realizzano il parcheggio totalmente autonomo

La partnership tra Daimler Truck e Luminar è accompagnata da un investimento nell’azionariato dell’azienda statunitense. Luminar è stata pioniere su una tecnologia cruciale che permette di portare su strada veicoli automatizzati e siamo entusiasti di lavorare da vicino con loro per sviluppare questa tecnologia.

La loro azienda si è dimostrata essere visionaria nel suo focus e nell’unicità della capacità di attuare il rilevamento a lungo raggio e guida ad alta velocità in autostrada”, commenta il responsabile della Tecnologia autonoma in Daimler Trucks, Peter Vaughan. “Il nostro obiettivo comune è di consentire l’introduzione in sicurezza di trucks altamente automatizzati e delineare il futuro dell’industria della logistica in generale”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia