Mercato auto, aprile da record: +24,2%. Sorride il noleggio

Undicesimo risultato positivo consecutivo, il quarto di fila a doppia cifra. Gli ultimi dati del mercato dell’auto 2015 evidenziano una nuova accelerazione: 148.807 immatricolazioni ad aprile, il 24,2% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, secondo i numeri del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. Una crescita record, quindi, che fa ben sperare. Si tratta infatti del miglior mese di aprile negli ultimi quattro anni. Nel primo quadrimestre 2015, i volumi dell’immatricolato si attestano così a 578.088 unità, in aumento del 16,2% rispetto a gennaio-aprile 2014. Alla luce dei segnali positivi derivanti dai primi quattro mesi dell’anno, le stime dell’Unrae per il 2015 si portano a 1.480.000 immatricolazioni complessive in Italia, con un aumento dell’8,8%.

FOCUS SUL NOLEGGIO – In base ai dati del mercato dell’auto 2015, anche ad aprile il noleggio continua a viaggiare a doppia cifra (+ 18,1%). Merito dell’effetto Expo 2015. Un aumento spinto dalla crescita di circa il 25% del Rac (13,5% di quota sul totale) e dell’11,2% del Nlt (11,5% di quota di mercato). Da gennaio ad aprile, l’incremento del noleggio nel complesso si attesta al 31,8% (25,5% di quota), frutto di un + 41,7% del breve termine e un + 23,7% del lungo termine. In crescita anche le società: + 17,1% ad aprile. Un risultato che porta un miglioramento del 9% nel periodo gennaio-aprile, con una quota di mercato pari al 15,1%.

USATO – Ancora una performance positiva per il mercato dell’usato: ad aprile 426.460 trasferimenti di proprietà (al lordo delle minivolture ai concessionari), secondo Anfia. Numeri che fanno registrare un rialzo dell’11,4%. Nei primi quattro mesi del 2015, il mercato ha totalizzato 1.554.694 trasferimenti di proprietà (sempre al lordo delle minivolture ai concessionari), l’8,1% in più rispetto allo stesso periodo del 2014. Aumenta il peso delle minivolture (la restituzione della vecchia auto al concessionario, al momento dell’acquisto di una macchina nuova). L’incidenza, sul totale dell’usato, passa da una media del 40% negli ultimi anni al 42% di gennaio-marzo 2015. Segno che, dopo aver rinviato a lungo, è arrivato il momento di cambiare la macchina.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia