Mercato auto, leggero calo a luglio 2019: -0,19%

A luglio 2019 il mercato dell'auto ha evidenziato una trend stabile rispetto a dodici mesi fa, con un leggero calo (-0,19%). Bene il noleggio, mentre continua il calo del diesel.

Ancora calo, seppur leggero, per il mercato dell’auto: a luglio 2019, il comparto delle quattro ruote ha totalizzato un -0,19% rispetto a luglio 2018, con 152.808 unità (fonte: Dataforce). 

dati mercato dell'auto luglio 2019

Al decremento ha contribuito principalmente il canale delle auto-immatricolazioni, che nel mese di luglio 2019 si è ridotto di oltre 7.000 consegne (-23,7%). La notizia positiva è che il saldo gennaio-luglio rimane positivo sia per i privati (+1,79%), sia per il noleggio auto. Al contrario, occorre segnalare che buona parte delle immatricolazioni di luglio (39,02%) sono state effettuate negli ultimi tre giorni feriali del mese.  

Approfondisci: i risultati di giugno

MERCATO DELL’AUTO: IL NOLEGGIO HA RIPRESO LA MARCIA

Il noleggio a lungo termine (scopri qui come funziona), rivela Dataforce, ha chiuso in positivo il quarto mese consecutivo (+3,49% a luglio) e nel cumulato raggiunge il risultato dello scorso anno (+0,09%, e quasi 183mila unità). Il noleggio a breve termine (scopri qui come funziona), allo stesso modo ha proseguito la sua accelerazione, dovuta all’esplosione della stagione estiva: +4,77% e, da gennaio a giugno, +2,75%

dati mercato auto 2019

ALIMENTAZIONI: CALANO ANCORA LE AUTO DIESEL 

Le auto diesel continuano la loro flessione nelle vendite: a luglio, il gasolio ha fatto segnare un altro calo a doppia cifra (-24,33%), mentre le auto a benzina sono cresciute, al contrario, del +34,83%. Ormai, sottolinea Dataforce, le immatricolazioni dei due principali carburanti sono identiche (68.682 immatricolazioni per il diesel e 68.967 per la benzina). 

In termini di alimentazioni alternative, le auto a GPL sono risultate essere in crescita del 12,69%, mentre le auto a metano hanno invertito il trend negativo: +18,39%. Continua la crescita delle auto elettriche (+69,32%) e quella delle auto ibride (+9,9%).

Leggi anche: scopri perché il diesel può essere ancora una scelta conveniente

CITYCAR E SUV AL TOP

In termini di segmenti, il mercato dell’auto di luglio 2019 ha fatto segnare un incremento soltanto per due categorie: il segmento A, ovvero le citycar, che sono cresciute, in termini di immatricolazioni, del 14,07% e i piccoli Suv (segmenti A e B), che sono cresciuti del +18,95%, sfiorando 32mila immatricolazioni negli ultimi 30 giorni.  

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia