+15,9% nei primi otto mesi alla voce "dati mercato Gruppo PSA 2017"

2017: otto mesi di successi nei dati di mercato del Gruppo PSA


Con riferimento alla piazza commerciale italiana, il Gruppo PSA comunica di aver chiuso i primi otto mesi del 2017 con una crescita considerevole sul versante autovetture, specialmente se rapportata a quella fatta segnare dal mercato nazionale nello stesso periodo: un +9,08% che si scontra con il +15,9% conseguito dal colosso transalpino, in grado di archiviare l’intervallo con un totale di 127.511 immatricolazioni e 17.496 clienti in più rispetto allo stessa frazione temporale del 2016.

Leggi anche: Agosto 2017 ha segnato una ripresa per il mercato auto italiano

Gli esterni della Nuova Citroën C3

I risultati di cui sopra consentono alla corazzata francese, che di recente ha reclamato il gradino intermedio del podio a livello europeo grazie all’acquisizione dei marchi Opel/Vauxhall, di incrementare di oltre mezzo percentuale la propria quota, salita oggi al 9,33%.

Si tratta di un traguardo assolutamente da non sottovalutare, giacché nello specifico PSA è riuscito a far meglio degli altri Gruppi del panorama auto.

UN RISULTATO SOSTENUTO DA TUTTI I MARCHI

A sostenere l’avanzata del colosso d’oltralpe nel periodo gennaio-agosto 2017 è stata la rispondenza della gamma firmata Peugeot, Citroën e DS (doveva infatti ancora concludersi la procedura avviata con General Motors) al “gusto” dei nostri connazionali.

Gran parte del merito in tal senso è da ascriversi agli ultimi due modelli (ri)proposti sul mercato: Nuova C3 del Marchio del Double Chevron, con 26.445 esemplari immatricolati nei primi otto mesi dell’anno; e il Nuovo 3008 della Casa del Leone (vedi foto), detentore del titolo di “Car of the Year 2017”, che ha chiuso l’intervallo a quota 10.749 unità.

Peugeot MyDrive esterni

Approfondisci: La nostra prova al volante della Nuova Citroën C3

Oltre che un successo corale nei riguardi dell’andamento commerciale globale legato al prodotto auto in Italia, quello segnato dal Gruppo PSA è stato un trionfo dei singoli. Ogni brand in portafoglio è infatti riuscito a far registrare un incremento di gran lunga superiore rispetto a quella che ha caratterizzato il nostro mercato domestico.

In netta evidenza il marchio DS, cresciuto del 55,04% nel periodo gennaio-agosto 2017. Frazione temporale che ha visto parallelamente Citroën in salita del 31,7% e Peugeot del 19,26%.

PSA: NON SOLO AUTOVETTURE VINCENTI

Di conferma del trend sostenuto attraverso cui PSA sta erodendo terreno ai diretti competitor nel nostro Paese ha parlato Massimo Roserba, direttore generale per il Gruppo in Italia.

Il quale guarda al futuro con ottimismo, parlando di dati commerciali che “costituiscono un’ottima base per affrontare con slancio l’ultimo quadrimestre dell’anno, che sarà caratterizzato da una forte offensiva di prodotto con importanti lanci di nuovi modelli come Citroën C3 Aircross, DS7 Crossback e Nuova Peugeot 308.

Leggi anche: L’attesa per una futura punta di diamante nell’offerta alle flotte aziendali

A questo dichiarazione di forte fiducia nella proprie possibilità da parte del “Numero Uno” ha contribuito, senza dubbio, anche la performance di rilievo segnata lo scorso mese di agosto dal settore dei veicoli commerciali: +30,97% nel confronto diretto con un anno prima.

Gli LCV francesi consolidano così il trend positivo che dall’inizio del 2017 a oggi ha visto le immatricolazioni attestarsi intorno a quota 17mila, per un +17,64% cumulativo.

Related Posts

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*