DS 3 Crossback al Salone di Parigi 2018 [LIVE]

Non lascerà indifferenti, DS 3 Crossback, appena arriverà in strada. Prima visione al Salone di Parigi 2018, un crossover dalle dimensioni appena più abbondanti di un’utilitaria classica, nato sulla piattaforma CMP che rappresenterà l’ossatura anche di modelli come Peugeot 208, Opel Corsa, Peugeot 2008.

Più leggera grazie all’ottimizzazione dei materiali, acciai ad alta resistenza, ma soprattutto versatile perché in grado di assicurare l’elettrificazione completa.

VIDEO

DIMENSIONI DS 3 CROSSBACK, URBANO SENZA ECCESSI

DS 3 Crossback ha ambizioni premium, che si rivelano a prima vista. Tanta ricerca stilistica tratteggia un crossover unico nel panorama di prodotti di taglia “urbana”. In 4,12 metri di lunghezza spiccano i 2,56 metri di ampiezza del passo. La presenza scenica è importante, grazie alla larghezza di 1,79 metri e dei cerchi fino a 18 pollici: ben piantata per terra eppure con l’altezza da crossover che è il punto di forza centrale: posizione di guida rialzata, grazie ai 153 centimetri di sviluppo complessivo.

DS 3 CROSSBACK, FARI MATRIX LED ANTICIPANO IL DNA PREMIUM

Piace per l’originalità, la “seconda” DS dopo il suv DS 7 Crossback. Trovi il contenuto premium sotto forma dei fari full led con abbaglianti Matrix adattivi, luci anabbaglianti con tre elementi led, abbaglianti con un singolo elemento Matrix scomposto in 15 segmenti, gestiti singolarmente e “guidati” dalla telecamera – funzionale anche ai tanti sistemi di assistenza alla guida –.

DS3 Crossback al Salone di Parigi 2018

Premium è anche la soluzione delle maniglie a raso con le superfici della carrozzeria, che spuntano solo quando ci si avvicina all’auto, con la possibilità di accedere mediante sistema keyless oppure via app, dallo smartphone, collegato via Bluetooth al crossover. Dalla MyDS app si potrà anche condividere Crossback con altri 4 utenti, abilitati ad accedere e guidare senza possedere fisicamente alcuna chiave.

MOTORI, BENZINA E DIESEL ASPETTANDO L’ELETTRICO

Al debutto proporrà motori turbo benzina e diesel, dai Pure Tech 1.2 litri da 100 e 130 cavalli, al potente 155 cavalli accoppiato a un cambio automatico 8 marce; i diesel 1.5 litri BlueHdi, invece, offriranno la variante da 100 o 130 cavalli. Il tutto aspettando il lancio dell’elettrica DS 3 Crossback E-Tense, nella seconda parte del prossimo anno, quando sfoggerà 136 cavalli alimentati dalla batteria agli ioni di litio da 50 kWh, che non intacca i 350 litri di capacità del bagagliaio e garantisce un’autonomia di marcia, nel ciclo WLTP, di 300 km.

DS3 Crossback al Salone di Parigi 2018

Ricarica rapida da colonnine anche a 100 kW, scenario che assicura l’80% di carica in appena mezz’ora; utilizzare il Wallbox a casa, invece, richiederà 5 ore per una carica completa. Sarà un elettrico rapido quanto a prestazioni, lo scatto in 8,7 secondi da 0 a 100 km/h è lì a testimoniarlo.

Approfondisci: DS, dal 2025 solo modelli elettrificati

La DS 3 crossover raccoglie un numero che, finora, in casa DS è stato interpretato con carrozzeria due volumi tre porte, utilitaria secondo i canoni. Un crossover incrementa a dismisura l’appeal e conserva, della DS 3 oggi a listino, un elemento di stile caratteristico: la pinna sul montante centrale. Della più grande DS 7 Crossback (leggi la prova su strada del BlueHdi 180 cavalli), invece, riprende la raffinatezza delle lavorazioni interne, il guilloche utilizzato per rifinire i tasti sul tunnel centrale.

ADAS, LIVELLO 2 CON IL DS DRIVE ASSIST

Tanta tecnologia, destinata all’assistenza alla guida come alla multimedialità e alla connettività del veicolo, su 3 Crossback. Non manca l’head up display ampio, la strumentazione digitale, l’infotainment con display da 10,3 pollici HD, ampissimo, inserito in una plancia differenziata (e altamente personalizzabile) nei materiali e nei colori. Dal touchscreen sarà possibile effettuare un parcheggio del tutto automatico, anche la rilevazione dello spazio utile è gestita dalla telecamera e dai sensori: entro i 30 km/h DS 3 Crossback è in grado di individuare un posto libero. Dopodiché basterà dare l’ok sul touchscreen perché inizi la manovra: sterzo, acceleratore e freno sono gestiti autonomamente.

interni DS3 Crossback al Salone di Parigi 2018

La ricarica induttiva, i finestrini più spessi, i pannelli delle porte con lamiere anch’esse più spesse, tutto concorre a creare un ambiente di livello superiore, per insonorizzazione e dotazioni disponibili.

Il capitolo ADAS si compone del DS Drive Assist, in grado di gestire velocità e traiettoria fino ai 180 km/h, con l’equivalente del traffic jam attivabile in autostrada. Drive Assist che è la “punta dell’iceberg”, il dettaglio più in vista di un’automazione di Livello 2 dietro la quale ci sono tutti i dispositivi di sicurezza attiva canonici, a partire dalla frenata automatica d’emergenza con riconoscimento dei pedoni e ciclisti.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia