Eco-coaching: la cultura dell’elettrico by Renault

L’elettrico applicato all’auto, oggi, non rappresenta semplicemente un’alimentazione alternativa, ma è ormai diventato un “modus vivendi” della mobilità. Una vera e propria cultura, che si sta diffondendo a macchia di leopardo su tutto il territorio italiano, seppur con tutti gli ostacoli che ben conosciamo (leggi l’approfondimento sulla prima colonnina a ricarica rapida installata in autostrada).

Le Case automobilistiche ne sono consapevoli: per questo, loro stesse, in primis, cercano di promuovere cultura sull’auto elettrica. Come e dove lo fanno? Semplice all’interno della stessa auto elettrica. Ce ne siamo accorti durante la nostra prova di Renault Zoe, vettura a zero emissioni dotata di una singolare funzione denominata “Eco-coaching”. Utilizzando il sistema multimediale R-Link, infatti, è possibile accedere a una serie di suggerimenti utili per guidare il modello in maniera virtuosa e allungare così l’autonomia.

Un esempio ? Evitare le brusche accelerazioni che, ovviamente, contribuiscono a consumare parecchia carica. Un monito che trasmette un messaggio ben preciso: l’autonomia dell’auto elettrica dipende anche e soprattutto da noi, dal nostro stile di guida, dal modo in cui saliamo in macchina e ci mettiamo al volante. Un aspetto importantissimo per chi,  come il Fleet Manager, è obbligato a prestare un occhio di riguardo ai conti economici della propria azienda.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia