24 Gennaio 2020

Quando l’e-commerce entra a bordo dell’auto

Non ha ancora una diffusione di massa, ma l’e-commerce all'interno delle automobili è una delle nuove possibilità dell’infotainment a bordo auto, che apre il mondo automotive a diverse partnership.

Che su Amazon si possano comprare o noleggiare anche le auto è cosa nota. E se invece l’e-commerce entrasse dentro i veicoli? È una delle nuove frontiere dei sistemi multimediali di bordo. Perché da navigare a comprare sul Web il passo è breve.

Leggi anche: Come noleggiare una jeep su Amazon

UCONNECT MARKET (FCA)

A giugno 2019 FCA ha lanciato UConnect Market: un sistema di e-commerce a bordo auto (progettato per i veicoli Ram, Chrysler, Dodge e Jeep) che permette di effettuare acquisti e prenotazioni usando lo schermo dell’infotainment. Il sistema, non ancora in Italia, consente di interagire con diverse aziende: dai distributori di carburante ai parcheggi, ma anche il cibo.

La partnership con McDonlad’s

In ambito food, FCA ha avviato in Brasile una sperimentazione con McDonald’s. Dalla prima metà del 2020 sarà possibile ordinare il pasto attraverso il display di alcuni modelli dei marchi FCA, pagare con sistemi elettronici online o carte di credito e decidere in quale McDonald’s ritirare il sacchetto direttamente dall’auto.

L’iniziativa fa parte del lavoro di FCA sulla comprensione dei gusti e delle necessità dei consumatori e il loro rapporto con altri marchi.

”Durante il loro viaggio in macchina accade spesso che i consumatori chiedano informazioni e relazioni con marchi diversi da FCA. Ecco perché dobbiamo identificare queste necessità e connettersi con i marchi preferiti dai consumatori. La sfida è quella di sviluppare soluzioni in cui la complessità non è percepita dall’utente, che vede solo i vantaggi”.
Breno Kamei, direttore ricerca e intelligence competitiva FCA per l’America Latina

MARKET PLACE (GM)

“Gli americani in media passano 46 minuti al giorno al volante. Grazie ai sistemi di connessione abbiamo l’opportunità di rendere ogni viaggio più produttivo, così da lasciare ai nostri clienti più tempo libero”
Santiago Chamorro, vicepresidente di GM responsabile della Global Connected Customer Experience

Già nel 2017 il gruppo General Motors ha sviluppato Marketplace, app che consente di fare acquisti direttamente dalla propria auto senza aver bisogno di contanti né carta di credito. Si tratta della prima piattaforma per e-commerce studiata per funzionare con i sistemi dell’infotainment (inizialmente su Chevrolet, Buick, GMC e Cadillac).

Anche qui ci sono partnership con stazioni di rifornimento e parcheggi, ma anche con fast food quali Starbucks.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia