21 Settembre 2018

Enel X: nasce a Vallelunga l’Hub della mobilità elettrica

Oggi all’autodromo di Vallelunga (Roma) sono stati protagonisti il presente e il futuro della mobilità elettrica. Enel X, la società del Gruppo Enel dedicata ai prodotti innovativi e alle soluzioni digitali, ha “battezzato” ufficialmente l’e-Mobility Hub, ovvero il primo polo italiano pensato appositamente per lo sviluppo delle tecnologie di mobilità elettrica, e ha presentato i suoi nuovi prodotti per l’e-Mobility.

Ricarica auto elettrica Enel

Continuano dunque i progetti di Enel, che riguardano anche il mondo delle flotte aziendali: come sappiamo, infatti, il piano della società è molto ambizioso e prevede di installare nei prossimi cinque anni (entro il 2022) ben 14mila colonnine in Italia, con un investimento complessivo che arriverà fino a 300 milioni di euro.

ENEL X A VALLELUNGA

L’e-Mobility Hub è nato grazie alla partnership con ACI Vallelunga, che durerà tre anni e il cui obiettivo è quello di promuovere la sostenibilità, combinando le tecnologie di Enel X con il prestigio di una struttura storica come quella situata alle porte di Roma.

All’interno dell’Hub, ci sarà un Enel X Lab, un laboratorio e una sala training all’interno dei quali l’azienda potrà testare e sviluppare le proprie soluzioni tecnologiche legate all’e-Mobility. Allo stesso modo, la partnership consentirà a Enel X di testare in pista le auto elettriche, di organizzare corsi di guida sicura specifici per gli EV a Vallelunga e a Lainate, e di utilizzare il Centro Congressi per attività e eventi del Gruppo.

Infine, la partnership prevede l’installazione e la manutenzione delle infrastrutture di ricarica nelle varie aree dell’autodromo, la fornitura di un pacchetto di “Recharge Card” per i mezzi di servizio e la possibilità di ottenere un presidio “Enel X” durante gli eventi promozionali organizzati a Vallelunga.

LA CRESCITA DELL’AUTO ELETTRICA

L’iniziativa di Enel X non è casuale: si tratta infatti di un periodo di forte crescita per la diffusione della mobilità elettrica, che ha raggiunto il prestigioso traguardo dei 4 milioni di veicoli circolanti nel mondo.

Anche in Italia, da gennaio ad agosto del 2018 i numeri sono raddoppiati (da 3.000 a oltre 6.000 unità) rispetto allo stesso periodo del 2017. La realtà è che siamo ancora indietro rispetto al resto dell’Europa, ma le infrastrutture stanno crescendo (Enel ne installerà circa 900 entro la fine dell’anno, che si aggiungeranno alle oltre 1.600 già presenti oggi).

“Ci stiamo spostando sempre di più sulla mobilità elettrica – ha sottolineato Francesco Venturini, responsabile di Enel X, durante l’evento di Vallelunga – Basti pensare che le Case automobilistiche, in questi ultimi dieci mesi, hanno annunciato investimenti sull’elettrificazione per un totale  di 250 miliardi di dollari”.

Leggi anche: quanto stanno crescendo le auto elettriche nelle flotte aziendali? 

INTELLIGENT CHARGING SOLUTIONS

A Vallelunga, Enel X ha presentato le sue nuove Intelligent Charging Solutions, in particolare la “famiglia Juice”, una gamma completa, modulare e scalabile di servizi legati all’e-Mobility. Nel dettaglio, ci sono:

  • la JuiceBox: una nuova box station che viene installata in ambito privato e che si caratterizza per essere connessa (monitora in tempo reale lo stato di ricarica della vettura attraverso lo smartphone), compatta (più piccola di oltre la metà rispetto alla media delle altre wall-box) e intuitiva.
  • la JuicePole: la colonnina di ricarica su strada che da fine anno prenderà il posto della polestation di oggi. Sarà integrabile con la nuova App Enel X Recharge e consentirà la ricarica contemporanea di due vetture con 22 kw di potenza in corrente alternata.
  • la JuiceLamp: un’altra soluzione innovativa realizzata per integrare l’illuminazione pubblica con l’infrastruttura di ricarica: si tratta di un lampione intelligente a Led che consente a due vetture di fare contemporaneamente il pieno di energia, sia tramite l’App, sia tramite la Card.

Enel X JuiceStation

ENEL X PER LE FLOTTE AZIENDALI

La JuiceBox e la JuicePole sono ideali per le necessità di ricarica delle flotte aziendali, che hanno avviato per prime la rivoluzione elettrica, grazie al TCO conveniente degli EV e ai loro vantaggi, primo fra tutti quello di consentire ai driver di accedere gratuitamente alle zone ZTL.

Enel X, non a caso, ha instaurato partnership con il mondo del noleggio a lungo termine, che prevedono la possibilità di proporre soluzioni di ricarica e mezzi ottimizzati sulla base delle esigenze, di fornire al Fleet Manager uno strumento completo di gestione delle infrastrutture di ricarica (Recharge Manager) e di far crescere le infrastrutture stesse di pari passo con i bisogni della flotta: a tal proposito, c’è una soluzione innovativa e completa, JuiceStation, che permette di collegare le JuiceBox commercial in modo economico e funzionale.

Elettrificare le flotte aziendali, dunque, è possibile. E la dimostrazione arriva dalla stessa Enel: la società d’energia ha annunciato di voler rendere a zero emissioni all’incirca un terzo del suo parco auto entro la metà del prossimo anno.

Leggi anche: cosa pensano i Fleet Manager del futuro dell’auto elettrica? 

LE DIRETTRICI PER IL FUTURO

Durante la convention, Venturini ha elencato quali sono le principali direttrici future per promuovere le auto elettriche:

  • Serve un piano nazionale operativo, ovvero regole ben precise per i Comuni;
  • La Pubblica amministrazione deve dare l’esempio;
  • Serve un miglioramento della fiscalità;
  • Serve la semplificazione tariffaria;
  • Occorre dare la spinta nella fase di avvio.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia