19 Gennaio 2021

Enel X: ricarica in un quarto d’ora nelle stazioni di servizio IP

Enel X inaugura una nuova rete di stazioni di ricarica ultrafast presso di distributori IP. Le prime tre sono già operative, altre quattro sono in rampa di lancio.

Le colonnine veloci sono il futuro della mobilità elettrica: partendo da questo presupposto Enel X, con IP, ha inaugurato un’innovativa rete di stazioni di ricarica ultrafast che consentirà di ricaricare le auto in circa 15 minuti.

enel-x-ip-ricarica-ultrafast

Leggi anche: come elettrificare la flotta aziendale?  

IL PROGETTO DI ENEL X E IP

Si tratta di 7 infrastrutture di ricarica, posizionate all’interno di altrettante aree di rifornimento IP. Queste ultime rientrano nel progetto europeo “E-VIA FLEX-E”, coordinato da Enel X in collaborazione con EDF, Enedis, Verbund, Nissan, Groupe Renault e Ibil e co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito della call Connecting Europe Facility Transport 2016.

Approfondisci: quale è lo status delle infrastrutture di ricarica in Italia? Il report di Motus-E

Le prime tre di queste stazioni di ricarica velocissime – fino a 350 kW – sono già in funzione all’interno delle stazioni di servizio IP di Peschiera del Garda (Verona), di Zanica (Bergamo) e Biandrate (Novara): oltre a fare benzina e gasolio, dunque sarà possibile ricaricare contemporaneamente quattro auto elettriche in circa 15 minuti. A queste se ne aggiungeranno altre quattro nel corso dell’anno. Questo progetto rende Enel X il primo CPO in Italia (Charge Point Operator) in grado di gestire tutte le tipologie di caricatori presenti sul mercato.

E-MOBILITY IN TUTTO IL PAESE 

“La collaborazione con IP è un’ulteriore dimostrazione dell’impegno di Enel X nel promuovere la diffusione della mobilità elettrica in tutto il Paese e la realizzazione di una rete di stazioni ultrafast che permette tempi di ricarica ancora più rapidi, è fondamentale per favorire gli spostamenti a lunga distanza in auto, compresi i viaggi internazionali” ha dichiarato Francesco Venturini, CEO di Enel X.  Si tratta solo di un punto di partenza, “un primo passo importante nel percorso che da qui in avanti ci porterà a installare il maggior numero possibile di punti HPC lungo tutto lo stivale”.

Ugo Brachetti Peretti, presidente di IP, sottolinea i due valori aggiunti dell’iniziativa. “Primo, riducendo i tempi di ricarica, avviciniamo l’esperienza di acquisto del cliente con auto elettrica a quello tradizionale. Secondo, ampliamo l’offerta della rete dei distributori, che è un’infrastruttura strategica su cui costruire la transizione verso la sostenibilità. In linea con la missione di far muovere gli italiani, il distributore IP diventa sempre più un Hub multienergia, per consentire ai clienti l’accesso a tutte le forme di energia per la mobilità”.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia