13 Dicembre 2018

Enel X: un’offerta commerciale completa per le aziende e i privati

Enel X propone alle aziende una suite completa di soluzioni per la ricarica dei veicoli elettrici. Scopriamo l'offerta nel dettaglio.

L’offerta commerciale è chiara. Fin dal momento della sua nascita, Enel X si è posta l’obiettivo di offrire alle flotte una suite completa di soluzioni per la ricarica degli EV. Partendo dall’assunto che le aziende sono il volàno principale per la diffusione dell’e-Mobility in Italia.

Elettrificazione flotte aziendali colonnine Enel X

“Abbiamo studiato le nostre soluzioni per il mondo corporate partendo dall’esperienza del nostro parco auto interno”, spiega Alberto Piglia, responsabile e-Mobility di Enel X. Non è casuale che l’offerta della società del Gruppo Enel si rivolga, in primis, all’ambito B2B.

“La spinta che le aziende possono dare all’auto elettrica è fondamentale – osserva Piglia -. La scelta razionale del Fleet Manager, di trasformare una parte della sua flotta a zero emissioni, funge da traino anche per i privati. Quel che è certo è che quando si prova l’esperienza di un’auto elettrica è molto difficile tornare indietro”.

CHARGING SOLUTIONS DI ENEL X

L’offerta di Enel X parte dal cosiddetto “assessment” del parco auto dell’azienda. “Un approccio consulenziale che deriva dal nostro storico – commenta Emanuele Pasca, e-Mobility Global Marketing Enel X -. L’analisi del numero dei veicoli in flotta, delle loro percorrenze e delle formule di assegnazione è fondamentale per scegliere la giusta soluzione in termini di infrastruttura di ricarica”. Dove per infrastruttura si intende sia la ricarica privata, sia quella pubblica.

Le offerte commerciali di Enel X per la ricarica delle auto elettriche e ibride

“Se gli EV sono assegnati al dipendente, siamo in grado di proporre tanto l’installazione della wall-box a casa del driver, quanto l’utilizzo delle colonnine pubbliche, con, in entrambi i casi, l’invio della fattura in azienda. Se invece le auto elettriche sono in pool, la nostra soluzione prevede una card a bordo dei veicoli, associata alla singola targa”, spiega Pasca.

Allo stesso tempo, Enel X ha pensato di fornire al Fleet Manager uno strumento completo di gestione della mobilità a zero emissioni, che prende il nome di Recharge Manager: una soluzione che consente di effettuare una overview completa della fase di ricarica dei veicoli e monitorare l’andamento delle ricariche sul suolo pubblico, privato e domestico, con tanto di mappa interattiva delle infrastrutture e report puntuali sui dati richiesti.

“L’obiettivo è mettere in condizione il responsabile del parco auto di tenere sotto controllo l’infrastruttura di ricarica e i consumi”, commenta Pasca.

PRODOTTI PER LE AZIENDE

Il 2019 di Enel X sarà caratterizzato, allo stesso tempo, dal lancio di una gamma di prodotti ad hoc per le aziende: si va dalla JuiceBox C (Commercial), una box station pensata per l’ambito corporate, alla JuiceStation, una soluzione che consente di collegare tra loro diverse JuiceBox C in modo economico e funzionale.

colonnine Enel X

“La JuiceStation permette una gestione dinamica della potenza ed è pensata per ottimizzare la ricarica delle vetture in azienda”, afferma ancora Pasca. Il quadro viene completato da un altro strumento smart, l’app Enel X Recharge, che si affianca alla più tradizionale card e consente al driver di trovare le stazioni di ricarica, prenotarle e sbloccare la presa attraverso lo smartphone.

Approfondisci: l’offerta commerciale di Enel X per le aziende

I NUOVI PRODOTTI DI ENEL, LA FAMIGLIA JUICE

  • JuiceBox: è una nuova box station che si caratterizza per essere connessa (monitora in tempo reale lo stato di ricarica della vettura attraverso lo smartphone), compatta (più piccola di oltre la metà rispetto alla media delle altre wall-box) e intuitiva.
  • JuicePole: è la colonnina di ricarica su strada che da fine anno prenderà il posto della Polestation di oggi. Sarà integrabile con l’App Enel X Recharge e consentirà la ricarica contemporanea di due vetture con 22 kw di potenza in corrente alternata.
  • JuiceLamp: è la soluzione X che integra l’illuminazione pubblica con l’infrastruttura di ricarica. Si tratta del “lampione intelligente” a Led che, oltre a garantire alta efficienza e gestione da remoto, consente a due auto contemporaneamente di fare il pieno di energia.

PER I PRIVATI

Non solo l’azienda. Per chi possiede un’auto elettrica, la propria casa potrebbe rappresentare il punto di ricarica principale. Ogni giorno, i veicoli stazionano diverse ore nel posto auto o nel box e possono quindi essere ricaricati, soprattutto di notte, avendo così ogni mattina la batteria carica.

Come ricaricare le auto elettriche con le colonnine di Enel X

Benché sia possibile ricaricare l’auto elettrica collegando il cavo a una normale presa di corrente domestica, è consigliabile utilizzare delle stazioni di ricarica dedicate, le cosiddette JuiceBox, progettate per assicurare la ricarica delle auto elettriche in condizioni di massima sicurezza.

La JuiceBox consente di:

  • Programmare le ricariche da remoto in base al costo orario dell’energia elettrica o ad altre necessità
  • Avere informazioni in tempo reale sullo stato della ricarica
  • Tracciare il consumo e il costo delle ricariche effettuate

La JuiceBox viene collegata allo stesso contatore di casa. Per quanto riguarda l’energia consumata nella ricarica dell’auto, si applica la stessa tariffa dei consumi domestici (l’importo confluirà nella bolletta). L’auto elettrica diventa così un “elettrodomestico”. Nessun nuovo contatore da installare. Si può comunque chiedere un aumento di potenza.

Leggi anche: le strategie di Enel X per far crescere l’auto elettrica in Italia

ENEL X RECHARGE

Enel X Recharge è il nuovo servizio di ricarica pubblica per auto elettriche offerto da Enel X Italia; è erogato tramite un’app per smartphone, disponibile sugli store iOS e Android o card RFID.

Enel X Recharge permette di ricaricare il veicolo elettrico nelle stazioni di ricarica installate su suolo pubblico e nella propria postazione di ricarica domestica Enel X associata, utilizzando semplicemente l’app Enel X Recharge o la card RFID associata. Il costo è calcolato sulla base dei kWh prelevati dalla stazione di ricarica.

Per le persone fisiche e le aziende individuali, il pagamento potrà essere effettuato tramite carta di credito, carta prepagata e PayPal. Per le grandi aziende il pagamento avverrà in base alle modalità previste dagli accordi aziendali. Il costo delle ricariche effettuate con la propria wallbox domestica dipende, invece, dalla tariffa applicata alla fornitura elettrica di casa.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia