ePrix Roma, lotta tra felini: prima vittoria Jaguar, battuta DS Techeetah

Un divertente ePrix di Roma, alla seconda edizione, premia Jaguar. Incidenti, passaggi spettacolari in pista e tante gare in una per la prima tappa europea del campionato

Nella città della Lupa sono un Giaguaro e un Ghepardo a prendersi la scena. ePrix di Roma in archivio con la prima vittoria di Jaguar, outsider per quello che è stato lo sviluppo della Stagione 5 finora. Mitch Evans firma il successo con un bel sorpasso sulla DS Techeetah di André Lotterer.

Jaguar ePrix di Roma 2019
© Formula E/LAT Images

FORMULA E-MPREVEDIBILE

Settimo re di Roma per un giorno, il neozelandese. L’alternanza e imprevedibilità continuano a essere la nota caratteristica della Formula E 2018-2019, che propone il settimo vincitore diverso in altrettante gare.

Mai in gara gli altri. Ci prova Stoffel Vandoorne con HWA Racelabs, ma il passo non è sufficiente per reggere il ritmo di Jaguar e DS Techeetah. Sarà podio per l’ex Formula 1.

Highlight Formula E Roma 2019
© Formula E/LAT Images

Da Roma ripartono in “modalità limitazione danni” pressoché tutti i candidati forti del campionato Piloti dopo Sanya. Audi piazza Di Grassi settimo, Mahindra ha Jerome D’Ambrosio – di nuovo al comando della classifica iridata – ottavo, poi BMW con Da Costa nono e ancora Mahindra con Wehrlein decimo.

PRIMO GIRO E SUBITO BANDIERA ROSSA

Da dimenticare l’ePrix di Sam Bird, autore di un errore nel primo giro su pista ancora molto umida. Sbatte e danneggia la sospensione. Rientra in partita – alla fine sarà 11° – grazie alla bandiera rossa esposta per l’incidente innescato da Jose Maria Lopez al primo giro, con la Geox Penske a sbarrare la strada e contro le barriere della chicane nel settore finale. Paffett su HWA e Vergne su DS Techeetah, completano il tamponamento in serie, dal quale è Paffett a non ripartire più, causa danni.

Incidenti Formula E Roma 2019
© Formula E/LAT Images

Geox ottima protagonista della qualifica con entrambe le monoposto.

Lunga interruzione per liberare la pista (per inciso, la più interessante e spettacolare affrontata quest’anno) e ripristinare le barriere in jersey, quasi 50 minuti prima di riprendere le danze.

EVANS ATTACCO AI MENO 16

E dettano il ritmo subito Jaguar e DS Techeetah, con Evans a trovare il sorpasso decisivo a 16 minuti dalla conclusione. Lotterer non può nulla e i tentativi di restituire il sorpasso produrranno una gara avvincente ma senza altri cambi di posizione.

Sfuma l’arrivo in zona punti per le due Venturi di Mortara e Massa, fermate da problemi tecnici.

GLI HIGHLIGHT DELL’EPRIX

Gara solida per le due Nissan, quinto Buemi e sesto Rowland, preceduti dalla Envision Virgin motorizzata Audi di Robin Frijns.

TANTE GARE IN UNA

L’ePrix di Roma ha offerto tre diverse corse in una: per la vittoria, per il quarto posto e, infine, tra il 7° di Di Grassi e l’11° di Bird. Gara “nella terra di nessuno”, tale il distacco davanti e il margine sugli inseguitori, per Buemi, Frijns e Rowland, con il primo beffato dal pilota olandese in occasione dell’attivazione dell’Attack Mode (il passaggio fuori traiettoria che assicura 35 cavalli di potenza aggiuntiva per 4 minuti).

jaguar e DS ePrix Roma 2019
© Formula E/LAT Images

In zona punti avrebbe potuto concludere anche la seconda DS Techeetah, di Vergne. Se non fosse per la penalizzazione decisa dalla direzione gara, causa sorpasso in regime di Full Course Yellow, neutralizzazione decisa per spostare la Venturi di Felipe Massa, rimasta ferma in pista.

ORDINE D’ARRIVO EPRIX ROMA

Evans

Jaguar

1h 33’51” (46 minuti di stop)

Lotterer

DS Techeetah

+0”9

Vandoorne

HWA Racelabs

+6”3

Frijns

Envision Virgin

+9”1

Buemi

Nissan

+9”7

Rowland

Nissan

+11”2

Di Grassi

Audi Sport

+24”3

D’Ambrosio

Mahindra

+28”6

Da Costa

BMW

+30”6

Wehrlein

Mahindra

+30”7

Bird

Envision Virgin

+32”2

Lynn

Jaguar

+42”2

Turvey

NIO

+48”6

Vergne

DS Techeetah

+49”7

Dillman

NIO

+52”2

Lopez

Geox Racing

+1’10”3

Sims

BMW

+1’11”3

Abt

Audi Sport

+1 giro

Guenther

Geox Racing

+1 giro

Massa

Venturi

ritirato

Mortara

Venturi

ritirato

Paffett

HWA Racelabs

ritirato

CAMPIONATO, LE CLASSIFICHE PILOTI E COSTRUTTORI

Classifica Costruttori Formula E
© Formula E/LAT Images

Se da Roma ci si aspettava un quadro più nitido sui contendenti al titolo, lo scenario col quale ripartire alla volta dell’ePrix di Parigi è ancor più incerto e ricco di candidati.

Dieci piloti in 21 punti, nove in appena 13 lunghezze. D’Ambrosio precede Da Costa, Lotterer e Evans, a compiere un gran balzo in avanti con i piazzamenti di sabato scorso.

E nel Costruttori la partita è altrettanto incerta: DS Techeetah ha 116 punti, solo 14 di margine sul quarto, Audi Sport, poi BMW Andretti quinta a 82 punti e ancora assolutamente in partita. Envision è seconda a quota 109, Mahindra terza a 102 punti.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia