Un’estate da “tutti insieme”: in Italia e all’estero con BlaBlaCar

Il clou dell’estate è ormai alle spalle ed è tempo quindi di tracciare un bilancio a partire da un’altra prospettiva, quella dei “ridesharer” o “car pooler”, ossia degli utenti che, per raggiungere le mete designate per le loro vacanze, si sono appoggiati a un servizio di mobilità condivisa, come quello offerto attraverso la piattaforma BlaBlaCar.

immagine generica per illustrare il ride sharing di BlaBlaCar

Un primo dato emerso, reso noto direttamente dalla società di cui sopra, concerne le distanze medie coperte in Italia. Per il mese di agosto BlaBlaCar dichiara 573 km, il 68% in più con riferimento ai 340 km rilevati generalmente nel resto dell’anno.

Il picco dell’offerta è stato circoscritto ovviamente alla decina di giorni compresi tra venerdì 4 e martedì 15 agosto. Un intervallo per cui gli analisti della società di ride sharing avevano comunicato, già nel luglio scorso, una stima: i posti in auto richiesti in Italia sarebbero stati più di 260mila. Previsione che attende ancora tanto una conferma, quanto una smentita, da parte dei diretti interessati.

Leggi anche: Un servizio “giovane”, che piace ai lavoratori

IL TOP DEL RIDE SHARING BLABLACAR

Percorrendo in lungo e in largo il nostro Stivale, BlaBlaCar ha evidenziato alcune regine indiscusse tra le località di mare raggiungibili comodamente sfruttando la formula del “passaggio oneroso”.

Da Bologna la bussola ha puntato prevalentemente in direzione della Riviera Romagnola così come delle Marche; la Campania, con Napoli e Salerno, così come i borghi da cartolina della Puglia sono risultati le mete più gettonate da chi si è messo in viaggio “in compagnia” da Roma, mentre la Riviera Ligure e ancora una volta Rimini, il “divertimentificio” per antonomasia”, sono stati al centro delle richieste degli utenti iscritti in partenza da Milano.

Grazie al ride sharing BlaBlaCar è possibile raggiungere comodamente la Riviera Ligure

Le inerpicate verso le città montane hanno segnato una preponderanza di offerte sulla piattaforma BlaBlaCar a riguardare sia le tratte nazionali che da Verona volgono verso il Trentino Alto Adige, e sia i tracciati che da Torino muovono in direzione delle località più rinomate della Valle d’Aosta.

Degnamente rappresentati anche gli “specchi d’acqua” del nostro Paese. Nella classifica virtuale per numero di soluzioni di ride sharing disponibili, la Milano-Como ha preceduto la Verona-Desenzano del Garda e la Brescia-Desenzano del Garda.

Leggi anche: Quando la sharing mobility si traduce in chiave corporate

MOBILITÀ IN CONDIVISIONE ANCHE EXTRA-CONFINE

Non ci sono solo mete italiane nella lista di offerte di trasporto condiviso caricate sulla piattaforma web di questa vasta community globale partita dalla Francia e arrivata a coprire già 22 paesi.

Leggi anche: L’incontro tra i servizi di mobilità di BlaBlaCar e ALD Automotive e il leasing Opel 

Qualora infatti si tratti di stato limitrofo, raggiungibile con un’autovettura, i nostri connazionali non sembrano farsi problemi ad affrontare la trasferta oltre confine, tradendo l’auto di proprietà, o, in caso non ne posseggano una, evitando di ricorrere a servizi come il noleggio a breve termine.

Le aree estere preferite, scorrendo le varie opzioni, risultano essere quelle francesi, con Nizza, Montecarlo e le altre località della Costa Azzurra a contendersi i turisti con le montagne di Chambéry; e la Slovenia, con la capitale Lubiana in testa.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia