Peugeot: in arrivo la 308 SW

Nelle scorse settimane è stato diffuso ufficialmente il listino dell’attesa versione familiare della 308, che si propone di conquistare le aziende, soprattutto le Pmi.

 “La 308 SW è la nostra grande novità del 2014”, spiega Angelo Simone, fleet & remarketing director del Gruppo PSA, nel definire l’importanza della versione familiare della 308, che sbarcherà ufficialmente sul mercato italiano all’inizio dell’estate prossima. Se la berlina ha avuto un ottimo impatto, con circa 500 contratti stipulati in poche settimane alla fine del 2013, la SW è destinata a fare ancora maggiore breccia nel cuore delle car policy. Gli obiettivi sono ambiziosi: “Considerando l’appeal di questa tipologia di vetture, pensiamo che la 308 possa diventare la prima Station Wagon del mercato flotte” conferma il manager.

IDEALE PER LE PMI – “A mio avviso – riprende Simone – la Peugeot 308 SW è un’auto perfetta per gli agenti di commercio che viaggiano molto, è gradevole da vedere e da guidare, ha un bagagliaio molto ampio e un ottimo dinamismo. Le condizioni con cui la offriremo, inoltre, saranno di sicuro interesse. E a maggio, quando l’auto sarà disponibile, cominceremo a farla provare al maggior numero di clienti possibile. La formula, che abbiamo già sperimentato con successo, sarà quella del long test drive”.

IL MODELLO – Come la berlina, la nuova Peugeot 308 SW è stata ripensata integralmente e realizzata sulla nuova piattaforma modulare EMP2, che garantisce maggior dinamismo. La carrozzeria è più leggera di 140 kg rispetto a quella della 308 precedente ed è abbinata a un design slanciato, elegante e sportivo e agli interni innovativi.  Sulla scia della berlina, il marchio del Leone ha puntato sulla cura dei dettagli, con l’obiettivo di migliorare la Driving Experience. La  lunghezza di 4,58 m e l’altezza di 1,47m -permettono di soddisfare i driver in cerca di volume, abitabilità e praticità.  Da sottolineare, in particolare, il bagagliaio che ha una capienza di 610 litri, aumentabile con un semplice gesto, considerando che i sedili si ribaltano direttamente dal retro.

Ma quali saranno gli aspetti più apprezzati dai Fleet Manager? “Senza dubbio il rapporto qualità-prezzo – risponde il fleet & remarketing director del Gruppo PSA -, la linea gradevole e i contenuti di categoria superiore: su tutti, il volante funzionale, la visione di guida ampia e il cruscotto innovativo, interamente touchscreen e senza pulsanti. Si tratta, insomma, di una vera best-seller”. Non per nulla sul target corporate la 308 ha sempre vantato ottimi risultati.

I MOTORI – Al lancio, Peugeot presenterà due motorizzazioni a benzina turbo, ma soprattutto quattro diesel, di cui alcune già conformi alle norme Euro 6. Le prime, nello specifico, sono gli 1.2 PureTech da 110 e 130 Cv, mentre i diesel sono il 1.6 e il 2.0 HDi da 92 Cv e 150 Cv. Il più parsimonioso per i Fleet Manager è il 1.6 BlueHDi da 120 Cv che, abbinato al cambio automatico a sei marce, offre consumi sul ciclo misto di 3,2 litri/100 km ed emissioni di 85 g/km.

LISTINO – Parlando dei diesel, motorizzazione come sappiamo prediletta dalle flotte, la entry level 1.6 Access HDi 92 FAP, ha prezzi che partono da 20.700 euro. Una cifra accessibile che lascia intravedere canoni di noleggio competitivi. Per le flotte, poi, ci sarà una versione Business dedicata. “Questo allestimento prevede tutte le dotazioni più richieste dalle aziende, dal Bluetooth al navigatore di serie. E, come anticipato a inizio anno, stiamo lavorando per inserire nel prezzo di listino anche la manutenzione”.

L’articolo completo sarà pubblicato sul numero di Fleet Magazine di marzo

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia