Fiat 500 elettrica 2020, inizia lo sviluppo: su strada i muletti

Nessun indizio utile, ancora, sulle scelte di design. Lo sviluppo è ai primi passi. Al Salone di Ginevra 2020 l'attesa per un'anteprima in pubblico. La produzione a Mirafiori nel corso del prossimo anno

Circa 80 mila esemplari l’anno, questa, a regime, la produzione di Fiat 500 elettrica che uscirà dallo stabilimento di Mirafiori. La produzione inizierà nel corso del 2020, dopo un debutto del modello che è atteso al Salone di Ginevra.

FIAT 500 ELETTRICA

Fiat 500 e

Come sarà la nuova Fiat 500e? Gli indizi sulle scelte di design sono ancora nulli. Le foto spia dei muletti certificano, però, l’avvio della fase di sviluppo, condotta ancora su base Fiat 500 precedente al restyling.

Leggi anche: Auto elettriche, chi va meglio sul mercato?

Avvistata in California, dove la 500 elettrica è stata presentata nel 2014, non lascia dubbi sulla fase di primi esami sui sistemi che andranno sul nuovo modello: l’assenza completa dello scarico, il tappo del carburante sostituito dalla presa di ricarica e, soprattutto, l’adesivo giallo del rischio alta tensione, obbligatorio sui muletti di sviluppo con powertrain elettrico.

MIRAFIORI SI PREPARA

FCA ha avviato il rinnovamento e adeguamento dell’impianto di Mirafiori, parte di un progetto che vede investimenti sulla nuova 500 elettrica per qualcosa come 700 milioni di euro, rinnovamento di recente battezzato nell’installazione dei primi robot.

CARATTERISTICHE DI FIAT 500 E UNICHE

Fiat 500 elettrica

Cosa attendersi dalla citycar elettrica, che andrà ad affiancare la gamma di versioni con motore benzina? Non vi sarà alcuna parentela tecnica tra i due modelli, l’elettrica avrà una piattaforma dedicata, che dovrebbe garantire lo sfruttamento ottimale dei punti di forza dell’elettrico in materia di compattamento degli organi di propulsione.

Tanto 500 elettrica che “normale” avranno uno stile rinnovato rispetto all’attuale generazione, non potrà certo tradire l’impostazione storica, pertanto saranno innovazioni nel senso dell’evoluzione.

Leggi anche: 5 modelli con un futuro (anche) elettrico

Il muletto avvistato ospita il pacco batterie sotto al pianale, anche piuttosto sporgente, mentre la piccola apertura di raffreddamento sul muso è funzionale alla gestione termica dello stesso pacco batterie.

CITYCAR A BATTERIE, SEGMENTO IN FERMENTO

Il settore delle citycar elettriche si appresta a introdurre sul mercato diverse proposte inedite, dalla MINI Cooper SE (scopri le novità della trasformazione a batterie), alla Honda e, progetto nato con specifiche caratteristiche ritagliate sull’elettrico, attesa al debutto al Salone di Francoforte. Poi toccherà, a inizio 2020, scoprire Fiat 500 elettrica.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia