Bella la Fiat 500 elettrica, ma rimane solo in California

Sembrava un modello fatto solo per adempiere agli accordi stipulati con l’amministrazione Obama, invece la versione elettrica della 500 è andata “sold out” in California.

La 500e, prodotta nella fabbrica messicana di Toluca, è in vendita solo nello stato della costa pacifica degli Usa dove c’è una consolidata attenzione per i modelli elettrici e ibridi da parte del pubblico. Complessivamente, la California ospita 28 dei 205 showroom della Fiat in America. Fiat ha esposto la gamma della Fiat 500 USA, compresa di 500e,  durante il Salone di Detroit 2014.

LA VETTURA – La 500e utilizza un motore da 111 CV e 200 Nm di coppia, alimentato da batterie agli ioni di litio ricaricabili in meno di 4 ore tramite un impianto da 240 volt. L’autonomia dichiarata è di 128 chilometri (160 chilometri in città). L’accelerazione da 0 a 60 miglia (circa 100 km/h) viene realizzata in 8,4 secondi, 1,5 secondi in meno della versione standard a benzina della 500.

La tradizionale leva del cambio è sostituita da pulsanti, alloggiati sulla consolle centrale, che regolano le funzioni dell’auto elettrica. La Fiat 500e è mossa da un’unità elettrica, capace di erogare una potenza di 83 kW (111 CV), con una batteria agli ioni di litio da 24 kWh.

Ciascun proprietario della Fiat 500e può inoltre usufruire di un’applicazione per smartphone, che informa sulla carica della batteria e permette di gestire in remoto il navigatore satellitare ed il climatizzatore.

IL PREZZO – Ai californiani la 500e costa poco più di quanto costi a noi una Fiat 500 0.9 Twin Air (prezzo di listino 15.510 euro): con gli incentivi 20.500 dollari (15.700 euro).

È inoltre possibile noleggiare l’auto per 3 anni a 199 dollari al mese (per un totale di 7.164 dollari), diventando titolari anche di 500e Pass, un pacchetto prepagato grazie al quale è possibile noleggiare altre auto del Gruppo Fiat.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia