Il car sharing aziendale car2go raccontato da un cliente

Le flotte aziendali si integrano con i servizi di car sharing. Car2go, il servizio di car-sharing a flusso libero ha da poco attivato in Italia il servizio B2B per tutte le aziende, i liberi professionisti e le piccole medie imprese.

Il servizio car2go per le aziende funziona come quello privato, con il notevole vantaggio di poter fatturare le spese di mobilità a fine mese.

A sfruttare questa nuova opportunità sono soprattutto, specialmente in questa fase di lancio, le piccole e medie imprese che lavorano in città.

STUDIO LEGALE – Un esempio emblematico è quello dello studio legale MCM Avvocati, situato nel centro di Milano, a un chilometro circa dal Tribunale. Abbiamo raccolto la loro storia perché è perfetta per illustrare le esigenze di mobilità di una piccola realtà urbana. Spiega l’avvocato Fabio Cesare, socio dello studio, dove lavorano circa 14 persone: “Per gli spostamenti in città non abbiamo una flotta aziendale interna, non avrebbe senso. Ci spostiamo di solito con l’auto di proprietà (specialmente per raggiungere clienti fuori Milano), mezzi pubblici, taxi o la bicicletta di studio. Car2go è un’opportunità in più. È comodo perché è ecologico è flessibile, non si paga l’area C, si può condividere l’auto con altre persone”.

IMMAGINE AZIENDALE – La scelta di car2go ha anche un risvolto di immagine aziendale. Spiega l’avvocato Cesare: “Car2go non è un costo fisso né è particolarmente oneroso e i collaboratori lo vedono come un benefit. In più ci dà una certa identità: siamo un gruppo di avvocati giovani e poco paludati, car2go contribuisce a dare di noi un’immagine dinamica”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia