Con la nuova Yaris, in arrivo un “car sharing” by Toyota

Specie in ambito urbano, le flotte aziendali saranno sempre più green. Non a caso, la nuova Toyota Yaris Hybrid sarà protagonista di un nuovo progetto di mobilità cittadina, attraverso una formula di noleggio simile al car sharing: a rivelarlo alle telecamere di Fleet Magazine è Andrea Carlucci, direttore marketing e comunicazione di Toyota Italia. Il nuovo modello, in arrivo a settembre, è stato adattato per soddisfare gli standard Euro 6, con alcuni perfezionamenti che ne hanno migliorato il livello di emissioni di CO2, sceso da 79 a 75 g/km. Con consumi di 3,3 l/100 km ed emissioni ai vertici della categoria (virtualmente azzerate quelle di protossido di azoto e di particolato), questa versione rappresenta una vera unicità all’interno del segmento B.

VIDEO: INTERVISTA A ANDREA CARLUCCI, DIRETTORE MARKETING E COMUNICAZIONE DI TOYOTA ITALIA

<iframe src="//player.vimeo.com/video/102007160" width="500" height="281" frameborder="0" webkitallowfullscreen mozallowfullscreen allowfullscreen></iframe> <p><a href="http://vimeo.com/102007160">Andrea Carlucci, Toyota Italia</a> from <a href="http://vimeo.com/user21286131">Fleet Magazine</a> on <a href="https://vimeo.com">Vimeo</a>.</p>

UN NUOVO SERVIZIO DI CONDIVISIONE – “Stiamo pensando alla nuova Yaris per un innovativo servizio di mobilità cittadina” spiega Carlucci, che poi ribadisce l’impegno della Casa in ottica flotte aziendali green. “Abbiamo già intrapreso un discorso legato all’ultimo miglio – riprende -, con un progetto pilota europeo che vede protagonista la due posti i-ROAD, mentre per Yaris stiamo cercando di valutare formule di condivisione, con vari punti all’interno delle città”. Si tratta dunque di un car sharing? “Una sorta di car sharing – precisa il manager -, che prevede la possibilità di noleggiare un’auto ibrida per brevi periodi e brevi tratti, beneficiando dei consumi contenuti in ambito urbano. Contiamo di avviare il servizio a Milano e Roma, ma anche in altre città italiane. Di certo, in autunno se ne saprà qualcosa di più….”.

LA GAMMA – La gamma della piccola di casa Toyota partirà da un versione di ingresso, già dotata di un buon livello di equipaggiamento, disponibile in tutte le motorizzazioni. Seguirà poi una versione Active, che secondo la Casa sarà il best seller della gamma, con un livello arricchito di dotazioni, su cui verranno poi realizzate le due versioni top: la Style, più orientata al dinamismo e la Lounge, pensata prevalentemente per garantire un alto livello di comfort agli occupanti.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia