Ford Fiesta Hybrid, il mild 48v EcoBoost guida le novità 2020

L'aggiornamento del motore 1.0 turbo benzina va oltre l'integrazione del mild-hybrid 48 volt. Le versioni 95 e 125 cavalli ricevono la disattivazione parziale dei cilindri e un nuovo cambio DCT

Come ti do la scossa all’efficienza, migliorando emissioni e i consumi? Ford Fiesta Hybrid sceglie la risposta del mild-hybrid, soluzione semplice per dare un tocco di elettrificazione da sfruttare in città, nelle ripartenze da fermo e nel supporto del “super-alternatore” al motore turbo benzina 1.0 EcoBoost. Si rinnova l’offerta di motorizzazioni ed è intorno al sistema mild hybrid 48 volt dell’utilitaria che ruotano le novità più interessanti.

Ford Fiesta mild hybrid

FORD FIESTA HYBRID

Ford ha già introdotto il dispositivo sul crossover Puma, adesso è disponibile su Fiesta 1.0 EcoBoost Hybrid, nella declinazione da 125 cavalli sul mercato italiano, dove su altri mercati europei è stata annunciata anche una proposta da 155 cavalli.

Approfondisci: Soluzioni e costi per guidare Fiesta a noleggio

Subito, numeri per dire quanto migliora l’efficienza: -5% alla voce consumi, Co2 da 112 g/km. Sono valori che replicano e migliorano i dati del meno potente 95 cavalli turbo benzina, a fronte di un netto incremento di potenza. Se il confronto si fa con la specifica 125 cavalli EcoBoost priva del mild-hybrid, allora ecco che il vantaggio dello starter alternatore a cinghia si spiega evidente.

Motori benzina

Potenza 

 

Co2 g/km WLTP

 

Consumi l/100 km WLTP

1.0 EcoBoost 6M

95 cv

Da 114

5.0

1.0 EcoBoost DCT7

125 cv

Da 127

5.6

1.0 EcoBoost Hybrid 6M

125 cv

Da 112

5.0

L’operazione efficienza condotta da Ford su Fiesta va oltre il mild-hybrid e interessa il cambio, nello specifico l’introduzione del nuovo doppia frizione 7 marce, in sostituzione del precedente cambio automatico 6 marce 100 cv, sulla proposta 125 cavalli EcoBoost. Quest’ultimo, al pari del 95 cavalli, è dotato adesso del sistema di disattivazione di un cilindro ai carichi parziali, cioè quando il motore è impegnato a bassi regimi e andature regolari.

MILD HYBRID, COME FUNZIONA SU FIESTA

L’approfondimento sul “come” l’elettrificazione 48 volt incida nella guida, passa dalle strategie di gestione elettronica del motorino d’avviamento-generatore d’energia, collegato a una batteria agli ioni di litio nella quale immagazzina l’energia recuperata durante le fasi di rallentamento dell’auto.

Il sistema sviluppa fino a 15 cavalli e 24 Nm di coppia motrice. Come vengono impiegati? Uno scenario prevede la “sostituzione di coppia”, ovvero, il motorino collegato all’albero motore sostituisce la spinta del motore termico e sviluppa 24 Nm, utili in particolare nelle ripartenze da fermo.

Nella modalità “supplemento di coppia”, invece, sono 20 Nm aggiuntivi che il motorino sviluppa sull’albero motore sommandoli alla spinta del turbo benzina tre cilindri. Considerati i 170 Nm di coppia sviluppata dalla specifica finora sul mercato, ecco che dal 125 cavalli si può arrivare a 190 Nm di spinta massima.

FIESTA HYBRID, VANTAGGI RIFLESSI

Consumi di Ford Fiesta Hybrid

Un altro fronte sul quale il contributo del mild-hybrid è significativo è nella possibilità di utilizzare un turbocompressore più grande senza subire gli effetti di un ritardo di risposta durante la guida, soprattutto ai bassi regimi, poiché è lo starter-generatore a supplire il ritardo di attivazione del turbo a gas di scarico (più è grande maggiore è l’inerzia). L’evoluzione dell’EcoBoost 1.0 Hybrid, quindi, interessa anche il tre cilindri in sé, negli organi meccanici.

Affinamenti che non si fermano alla meccanica, in una gamma di motori che avrà anche il diesel 1.5 EcoBlue da 85 cavalli a listino.

ADAS, CRUISE CONTROL CON STOP&GO SUL DCT 7

Ford migliora l’offerta di sistemi Adas, ed è soprattutto il cruise control adattivo con funzione stop&go e riconoscimento della segnaletica a spiccare. Il sistema opera la ripartenza automatica dopo uno stop (fino a 3″, oltre serve l’input del guidatore) se è abbinato alla motorizzazione con cambio DCT 7 marce, viceversa resta la funzionalità con riconoscimento dei limiti di velocità e possibilità di adeguamento dell’andatura.

Ford FIesta Active 2020

Migliora il parcheggio automatizzato, ora con Perpendicular Park Assist, mentre viene introdotto nell’offerta il Cross Traffic Alert con Active Braking: anticollisione nelle manovre in retromarcia, nuovo scenario di guida verificato dall’ente EuroNCAP dal 2020 (così cambia il protocollo con i nuovi test).

Interventi secondari interessano le modalità di guida su Ford Fiesta Active (scoprila in 10 punti chiave), la versione crossover avrà Sport e Trail aggiuntive, fino all’ottimizzazione degli ingombri del subwoofer dell’impianto JBL nel bagagliaio. Sul versante dell’infotainment connesso – SYNC3 compatibile con Apple CarPlay e Android Auto -, il FordPass Connect di serie permette via app di aprire e chiudere le portiere, localizzare l’auto, ricevere info sul traffico in tempo reale, consultare le info sulla vettura e avviare il motore.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia