16 Settembre 2020

Test Drive Ford Mustang GT500, a bordo dell’indomabile [VIDEO]

Abbiamo testato su pista la Ford Mustang GT500. Auto ben poco adatta alla quotidianità, ma perfetta per concedersi un’avventura degna di James Bond.

Questo è un test drive diverso dal solito. Non parleremo di vantaggi aziendali, né di tecnologie per rendere più comoda la mobilità quotidiana. Non ci saranno bagagliai capienti né consumi ridotti. Non si vedranno semafori né tangenziali.

Abbiamo provato la Ford Mustang GT500 e lo abbiamo fatto come fosse un gioco. Su una vera pista, senza nessun’altra auto intorno, correndo a velocità che mai ci si sognerebbe di raggiungere nella vita vera.

Approfondisci: Buon compleanno Ford Mustang!

FORD MUSTANG GT500: UN’AUTO CHE SI FA NOTARE

Il colore è senz’altro appariscente, ma non è solo per quello che la Mustang GT500 si fa notare. Le linee sportive e affusolate attirano lo sguardo dei passanti. Il design è moderno e deciso, totalmente rinnovato nell’ultima generazione del modello. Il cofano allungato vede le due prese d’aria scivolare fino alla spigolosa griglia nera del muso, per poi concludersi con il logo e lo spoiler anteriore a lama dentata.

Nuovi i gruppi ottici, in LED, per ridurre i consumi fino al 30% (per lo meno nell’illuminazione). Le fiancate affusolate si diramano dal tetto rigido, creando un contrasto deciso con il posteriore massiccio, su cui spiccano lo spoiler e l’estrattore in colore della carrozzeria. Carrozzeria per cui sono disponibili ben 11 tonalità tra cui scegliere.

Interni da competizione

Salendo a bordo della Mustang GT500 si ha l’impressione di esser dentro un bolide da Formula 1. I quattro sedili – di cui solo due davvero accessibili a persone più alte di 155 cm – sono avvolgenti e sportivi, firmati RECARO, in pelle o pelle Alcantara, con 7 varianti di colore e 6 regolazioni memorizzabili. In pelle anche i rivestimenti di volante, cambio e leva del freno di stazionamento.

Ford Mustang GT500 sedili

La tecnologia non manca. Il sistema SYNC 3 consente il collegamento con Apple CarPlay e Android Auto. Il sistema audio è supportato da 9 altoparlanti. Sulla plancia centrale spicca un display digitale LCD da 12”, per l’infotainment e per governare le modalità di guida e le funzioni del veicolo.

Leggi anche: Mustang Mach-E, l’Intelligent Range prevede l’autonomia di marcia

Motore indomabile

Il destriero del logo Mustang corre in senso orario, al contrario dei cavalli degli ippodromi, a significare l’indomabilità del brand. E il motore benzina della Mustang GT500 rende giustizia all’animale che ha sul cofano, garantendo una potenza di 450 cavalli e 259 newton metri di coppia. Pe una velocità massima di 259 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 in 4,3 secondi.

Ford Mustang GT500 motore

La trasmissione si alterna tra una manuale a 6 velocità e una automatica con 10 rapporti e leve al volante. La frizione a doppio disco e il launch control permettono partenze sgommanti, ma a prova di slittamento. Il rombo del motore è impressionante, ma regolabile con l’Active Valve Performance Exhaust. Anche se, ammettiamolo, che gusto c’è a guidare una Mustang se nessuno può sentirti?

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia