25 Giugno 2013

Le sfide di Ford: più volumi, meno emissioni

Quando si parla di flotte, Ford risponde sempre presente. “Nel primo quadrimestre del 2013 – sottolinea Fabrizio Quinti, direttore flotte e remarketing di Ford Italia dal novembre scorso – abbiamo confermato le performance positive del 2012, seppur in proporzione con la diminuzione subita dal mercato. Lo scorso anno, occorre sottolinearlo, siamo stati leader nei segmenti C e CM, con Focus e C-Max”.

UNA SITUAZIONE DIFFICILE – “Il mercato flotte – sottolinea Quinti – nei primi mesi del 2013 è calato del 20% rispetto allo scorso anno, ma crediamo che nei prossimi mesi, nonostante la congiuntura e la situazione fiscale molto penalizzante per le imprese, potremo assistere a una piccola ripresa. Di certo, per quanto riguarda il noleggio al lungo termine, stiamo assistendo al fenomeno dell’allungamento delle durate contrattuali, che ovviamente riduce, e parecchio, le nuove immatricolazioni”.

UNA GAMMA VIRTUOSA – Ford prosegue l’opera di rinnovamento dei modelli e dei propulsori (leggi l’articolo sul nostro Speciale Case), con un occhio sempre più attento al saving e al contenimento delle emissioni. “Abbiamo ampliato notevolmente la rosa delle motorizzazioni sotto i 100 g/km, oltre alle versioni GPL, ormai estese a tutta la nostra gamma” testimonia Quinti, che poi guarda con fiducia ai prossimi mesi, che vedranno il marchio protagonista anche nel settore dell’elettrico. “Nella seconda metà dell’anno – riprende – lanceremo infatti la versione a zero emissioni della Focus. Sugli sviluppi dell’elettrico, il direttore flotte e remarketing di Ford è però molto realista. “E’ difficile, per ora, prevedere quali prospettive potrà avere questa alimentazione alternativa. Molto, ovviamente dipenderà dagli incentivi statali e dalla crescita delle infrastrutture”.

OBIETTIVO: CONFERMARSI LEADER  Nel frattempo, il marchio è concentrato soprattutto su altri obiettivi. “Vogliamo confermare la nostra leadership nel segmento delle medie – conclude Quinti -, far sì che la nuova B-Max si ritagli un ruolo importante e crescere anche nel comparto dei veicoli commerciali, puntando in particolare su Transit Custom e Transit Connect”.

(L’intervista completa è disponibile sul numero di giugno di Fleet Magazine)

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia