Formula E Marocco: festa Mahindra, DS allunga su BMW

E-Prix di Marrakesh ricco di colpi di scena, dalla prima curva dopo il via fin sotto la bandiera a scacchi. Sfuma la doppietta BMW, Mahindra raccoglie il testimone, DS più competitiva del quinto posto di Vergne

Marrakesh premia la regolarità di Jerome D’Ambrosio e di Mahindra, rivela il potenziale di Audi e conferma ai vertici sia BMW che DS Techeetah. La Formula E è reduce dal secondo appuntamento stagionale, ricco di colpi di scena e tali da scrivere classifiche iridate che non rispecchiano del tutto i valori in campo, specie sul fronte piloti.

E-PRIX DI MARRAKESH VIVACE

Audi Formula E in Marocco
© Formula E/LAT

L’e-Prix in Marocco   ha offerto un quadro più chiaro dei rapporti di forza. Fatica a esprimersi al meglio il team ufficiale Audi, eppure, la pole position la realizza Sam Bird, su Envision Virgin che, di Audi, è team cliente: le e-tron FE05 hanno la velocità buona per essere della partita. Ma il mondiale scrive una pagina diversa in gara, e-Prix gettato alle ortiche da BMW, che domina, fa corsa di testa con Da Costa e Sims, doppietta destinata a concretizzarsi sotto la bandiera a scacchi.

BMW, DUELLO IN FAMIGLIA FINITO MALE

Il colpo di scena, però, dopo 25 giri di gara e a poco più di 17 minuti dal termine dell’e-Prix (45 minuti più un giro): i due alfieri BMW lottano per la vittoria, Sims attacca all’esterno in frenata, Da Costa resiste, sbaglia, tocca la monoposto gemella e va a sbattere contro le barriere. Gara finita per il leader, Sims rientra in pista ma cede due posizioni. Sarà quarto all’arrivo. Incidente tra le due BMW che ha prodotto l’ingresso della Safety Car e 16 minuti di neutralizzazione, lasciando che tutto si decidesse nell’ultimo giro e con il gruppo compatto. Giro finale che non ha prodotto variazioni di posizione.

© Formula E/LAT

Errore di Da Costa, riconosciuto dal diretto interessato a fine gara. E non è stato l’unico nel sabato dell’e-Prix del Marocco, vista la foga agonistica di Jean Eric Vergne, in prima fila al via ma subito fuori, in testacoda, alla prima curva dopo la partenza, nel tentativo di assaltare la posizione di Sam Bird. Errore grave del campione in carica, poi in grado di recuperare dall’ultima posizione fino alla quinta. DS ha un progetto velocissimo, il cui potenziale è stato vanificato dall’errore di Vergne.

MAHINDRA, REGOLARITÀ PREMIATA

Mahindra e-Prix Marocco Formula E
© Formula E/LAT

È mancato, così, il confronto testa a testa BMW-DS, come già avvenne a Riad nel primo appuntamento della Stagione 5. Ha provato a replicare a BMW, Envision Virgin, con le due Audi private, ma la resistenza opposta da Sam Bird è stata breve. Poi, Mahindra. Un ottimo Pascal Wehrlein, all’esordio in Formula E, ha staccato la settima posizione in qualifica, salvo essere estromesso al via, in curva 1, tamponato da Di Grassi. Velocità della monoposto indiana confermata da D’Ambrosio, dopo il terzo posto di Riad per il belga arriva la vittoria, favorita dalla doppia eliminazione delle BMW.

Approfondisci: Formula E, la guida completa alla Stagione 5

Conquistano punti, dietro i primi 5, anche Lotterer (DS Techeetah), Di Grassi (Audi Sport), Buemi (Nissan e.dams), Evans (Jaguar Racing), Abt (Audi Sport).

ORDINE D’ARRIVO E-PRIX MAROCCO

       

1

D’AMBROSIO

Mahindra Racing Formula E

46’45”884

2

FRIJNS

Envision Virgin Racing

+0”143

3

BIRD

Envision Virgin Racing

+0”461

4

SIMS

BMW i Andretti Motorsport

+0”740

5

VERGNE

DS Techeetah

+1”232

6

LOTTERER

DS Techeetah

+1”457

7

DI GRASSI

Audi Sport ABT Schaeffler

+1”633

8

BUEMI

Nissan e.dams

+2”455

9

EVANS

Panasonic Jaguar Racing

+2”980

10

ABT

Audi Sport ABT Schaeffler

+4”014

11

LOPEZ

GEOX Dragon

+4”528

12

GUNTHER

GEOX Dragon

+6”034

13

MORTARA

Venturi Formula E Team

+6”790

14

PIQUET

Panasonic Jaguar Racing

+6”833

15

ROWLAND

Nissan e.dams

+7”529

16

TURVEY

NIO Formula E Team

+9”241

17

DILLMANN

NIO Formula E Team

+9”665

18

MASSA

Venturi Formula E Team

+10”250

19

FELIX DA COSTA

BMW i Andretti Motorsport

Ritirato giro 25

20

PAFFETT

HWA Racelab

Ritirato giro 3

21

VANDOORNE

HWA Racelab

Ritirato giro 1

22

WEHRLEIN

Mahindra Racing Formula E

Ritirato giro 1

MONDIALE COSTRUTTORI, GUIDA DS

Classifica Costruttori Formula E 2019
© Formula E/LAT

Il campionato, dopo appena 2 gare, vede la classifica Costruttori particolarmente corta: DS Techeetah al comando con 47 punti, Mahindra e BMW a 40, Envision Racing a 36. Poi il divario ampio su Nissan e.dams a 18 punti, Panasonic Jaguar a 15 e Audi Sport Abt a 14.

CAMPIONATO PILOTI FORMULA E, ALLUNGA D’AMBROSIO

Nella graduatoria piloti, invece, Jerome D’Ambrosio (Mahindra) allunga grazie alla costanza di rendimento espressa finora. Leader di campionato con 40 punti, alle sue spalle Da Costa (BMW) e Vergne (DS Techeetah), entrambi con 28 punti, poi Lotterer (DS Techeetah) a 19 e il suo Envision Racing, Robin Frijns e Sam Bird, a 18.

Il prossimo appuntamento con la Formula E sarà in Cile, nel rinnovato tracciato cittadino di Santiago, il 26 gennaio.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia