Formula E Monaco, DS Techeetah bis stagionale con Vergne

Montecarlo segna la seconda vittoria stagionale di Vergne, ora leader del mondiale. Felipe Massa e Venturi sul podio, come Nissan con Rowland. DS Techeetah e Vergne provano l'allungo nel mondiale

Può diventare il momento dello strappo decisivo nelle due classifiche iridate, l’ePrix di Monaco. Montecarlo celebra DS Techeetah, seconda vittoria stagionale con Jean Eric Vergne, mentre registra una pesante battuta d’arresto per Audi e BMW, entrambe a quota zero, tra ritiri e penalizzazioni inflitte a Daniel Abt e Antonio Felix Da Costa.

VERGNE PRINCIPE PER UN GIORNO

Vergne ePrix Monaco 2019
© LAT/Formula E

Così, il conto alla rovescia della Stagione 5, al “meno 4” ePrix al termine, vede Vergne prendersi la vetta del mondiale Piloti e DS Techeetah allungare su Envision Virgin.

VENTURI FESTEGGIA CON MASSA

Montecarlo sorride anche a Felipe Massa e al team Venturi, protagonista in casa, autori di un terzo posto conquistato nell’unico colpo di scena registrato nelle posizioni di testa.

Troppo rilevante il risultato della qualifica per immaginare stravolgimenti in gara. La pole conquistata da Oliver Rowland su Nissan è assegnata a Jean Eric Vergne per la penalizzazione del pilota inglese, scoria di un ePrix di Parigi da dimenticare. Così, Vergne e Wehrlein in prima fila. E i due fanno gara di testa per 9 giri, senza scossoni nelle prime posizioni.

Fino a quando Wehrlein sbaglia la frenata di Sainte Devote, la Mahindra va appena lunga e alle sue spalle ne approfittano Rowland – in griglia terzo anziché quarto, a beneficiare dell’arretramento anche della Jaguar di Mitch Evans, per eccesso di potenza utilizzata nel giro della Superpole – e Felipe Massa.

Trenino di testa, quattro piloti, che proseguiranno in ordine per 45 minuti più 1 giro di gara. Nulla da segnalare, se non un ePrix corso in gestione da Vergne su DS Techeetah.

CLASSIFICA COSTRUTTORI, DS TECHEETAH ALLUNGA

Classifica Campionato Formula E
© LAT/Formula E

André Lotterer, invece, ha dovuto guadagnarsi i punti (6 alla fine, settimo posto, grazie all’arretramento di Abt e la squalifica di Da Costa – eccesso di potenza usata – a fine gara) partendo dal fondo, il tedesco autore di una pessima qualifica. Trentuno punti nel bottino di giornata di DS Techeetah, leader nel Costruttori con 173 punti contro i 135 di Envision Virgin Racing, team cliente Audi, che segue alle spalle con 129 punti. Poi Mahindra a 116 e Nissan a 99, mentre BMW resta ferma a 88 punti.

BAGARRE NELLE RETROVIE

Nissan ePrix Monaco
© LAT/Formula E

Nissan ancora una volta molto competitiva in qualifica. In gara, Oliver Rowland fa meglio di Buemi, autore di una gara staccato dal gruppetto di testa e, a lungo, a tenere dietro un folto gruppo di avversari, fino all’undicesima posizione.

È dove si sviluppa la bagarre, nascono i contatti, i ritiri, qualche sorpasso. Battaglia che estromette di gara Lucas Di Grassi, incolpevole nell’incidente con la BMW di Alexander Sims: sospensione danneggiata e ritiro per il pilota brasiliano.

Un ottimo Robin Frijns regala il sorpasso più bello di giornata al Tabaccaio, sulla Jaguar di Alex Lynn, prima di rovinare tutto e perdere i punti conquistati con un errore prima della frenata di Sainte Devote. Envision Virgin a muro e altro ritiro da registrare.

ORDINE D’ARRIVO EPRIX MONACO

Classifica ePrix Monaco
© LAT/Formula E

1 Vergne

DS Techeetah

46’05”547

2. Rowland

Nissan

+0”2

3. Massa

Venturi

+1”2

4. Wehrlein

Mahindra

+1”4

5. Buemi

Nissan

+6”2

6. Evans

Jaguar

+16”2

7. Lotter

DS Techeetah

+16”8

8. Lynn

Jaguar

+18”1

9. Vandoorne

HWA Racelabs

+18”5

10. Lopez

Geox Racing

+18”8

11. D’Ambrosio

Mahindra

+21”4

12. Paffett

HWA Racelabs

+21”8

13. Sims

BMW

+26”9

14. Dillmann

NIO

+31”8

15. Abt

Audi Sport

+49”4 (33” penalità)

16. Bird

Envision Virgin

+1 giro

17. Frijns

Envision Virgin

+5 giri

Da Costa

BMW

Squalificato

Turvey

NIO

 

Di Grassi

Audi Sport

 

Mortara

Venturi

 

Guenther

Geox Racing

 

AUDI, L’EPRIX DI BERLINO PER RILANCIARSI

Audi ePrix Monaco 2019
© LAT/Formula E

Il prossimo appuntamento in calendario è la tappa di Berlino, 25 maggio, sul particolarissimo fondo in cemento dell’aeroporto di Tempelhof, un anno fa teatro del dominio Audi, più che mai oggi bisognosa di un ripetersi di quella superiorità per tornare in partita nei due campionati.

MONDIALE PILOTI

Vergne con 87 precede Lotterer di 1 punto, poi Frijns segue a 81 punti, Da Costa e Di Grassi a 70, Evnas a 69 e, più staccato, D’Ambrosio a quota 65.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia