25 Novembre 2019

Formula E: BMW vince gara-2, Mercedes in luce dopo Riad

I primi due ePrix stagionali vedono i "deb" Mercedes e Porsche conquistare i primi podi. La vittoria va a Bird su Envision Virgin in gara-1, a Sims su BMW in gara-2. Gli highlights della corsa

È una Formula E che riparte da Riad carica di racconti dopo il doppio via della Stagione 6. Due ePrix che non potevano essere più diversi nello sviluppo. È il campionato delle grandi presenze in griglia, mai così tanti costruttori ufficiali con l’arrivo di Mercedes e Porsche, ad affiancare Audi, BMW, DS, Jaguar, Mahindra, Nio, Nissan.

BMW Formula E
© LAT/Formula E

FORMULA E IN ARABIA SAUDITA

La categoria elettrica guadagna luce grazie a una formula azzeccata, dalle gare portate nel centro della città a una sostenibilità non solo tecnologica ma anche finanziaria, che invoglia i marchi a investire, cifre pur sempre nell’ordine dei milioni di euro, ma una minima percentuale rispetto, ad esempio a un impegno in Formula 1. C’è, soprattutto, la vetrina privilegiata della competizione, dalla quale presentare la propria offerta elettrica.

EPRIX DI RIAD, GARA-2

Chi festeggia dopo gli ePrix di Riad? La classifica dice Alexander Sims e BMW. Due pole position e una vittoria per il pilota inglese, maturata in gara-2, caotica nel suo sviluppo.

Tante interruzioni, tra Safety Car e Full Course Yellow, ancor di più sono state le decisioni della direzione gara a cambiare volto alla classifica, senza contare gli incidenti. Una corsa a eliminazione che ha portato due BMW sul podio, davanti ad Audi. Esito rivisto al termine della gara, con la penalizzazione della seconda BMW, di Maximilian Guenther – secondo al traguardo – e la conseguente promozione a terzo di Stoffel Vandoorne.

Il pilota belga, ex Formula 1, al secondo campionato in Formula E, accompagna Mercedes a un debutto brillante. Due terzi posti e una competitività interessante, al debutto. In realtà, le operazioni Mercedes in pista hanno beneficiato dell’esperienza condotta da HWA Racelab durante la Stagione 5.

PORSCHE SUBITO SUL PODIO

Formula E Porsche
© LAT/Formula E

Per costanza di risultato con i due piloti – Nick De Vries a punti in entrambi gli ePrix di Riad, salvo essere penalizzato in gara-2 per un’irregolarità tecnica – Mercedes fa meglio di Porsche, altro deb di lusso. Scintillante la prestazione espressa in gara-1 con André Lotterer, secondo alle spalle del vincitore Sam Bird. Rovinata dalla penalità in gara-2, un sorpasso in regime di Safety Car, costato il risultato anche a Guenther.

DS, POTENZIALE INESPRESSO

DS Formula E
© LAT/Formula E

Un duplice esordio molto difficile in casa DS Techeetah, i campioni in carica hanno mostrato sprazzi di velocità con il nuovo arrivato, Felix Da Costa, ma il risultato in gara non è andato oltre una manciata di punti, per errori del pilota e per problemi di affidabilità a condizionare la prestazione del portoghese (in qualifica al venerdì) e di Jean Eric Vergne (ritiro in gara-1 causato da un problema al volante).

NISSAN NOVITÀ SINGOLO MOTORE

Nissan Formula E
© LAT/Formula E

Gare di alti e bassi per Nissan, al via della nuova stagione con una configurazione di motore elettrico allineata alle soluzioni rivali, vista l’irregolarità sancita dalla Federazione sul particolare schema a due MGU utilizzato fino allo scorso anno. Oliver Rowland conquista un quarto e un quinto posto mentre per Buemi arriva un ritiro e uno zero, fuori dai punti in gara-2, condizionata dall’incidente avuto con la DS Techeetah di Da Costa, responsabile del tamponamento che ha affossato gli ePrix di entrambi.

ORDINE D’ARRIVO GARA-2

Classifiche Formula E Stagione 6
© LAT/Formula E

1. Sims

BMW

46’48”327

2. Di Grassi

Audi

+2”8

3. Vandoorne

Mercedes

+3”5

4. Mortara

Venturi

+4”2

5. Rowland

Nissan

+5”4

6. Abt

Audi

+16”9

7. Calado

Jaguar

+17”2

8. Vergne

DS Techeetah

+19”3

9. Hartley

Geox Dragon

+20”7

10. Da Costa

DS Techeetah

+22”6

11. Guenther

BMW

+25”3

12. Buemi

Nissan

+26”2

13. Jani

Porsche

+27”4

14. Lotterer

Porsche

+5” (pen.)

15. Wehrlein

Mahindra

+ 35”2

16. De Vries

Mercedes

+ 36”3 (pen.)

17. Massa

Venturi

+21”7 (pen.)

18. Evans

Jaguar

+1’01”

19. Ma

NIO

+40” (pen.)

20. Turvey

NIO

+16”5 (pen.)

EPRIX RIAD, GARA-1

Tra i motorizzati Audi, le prestazioni migliori le esprime Envision Racing con Sam Bird, vincitore di gara-1 al venerdì e fuori per incidente, estromesso da Evans su Jaguar, in gara-2 al sabato, nella quale il team ufficiale Audi Sport ha messo a segno il podio, seconda posizione, con Lucas Di Grassi.

La prossima tappa del campionato, che prevede 14 appuntamenti in 12 città – Riad e Londra ospiteranno due ePrix – sarà il 18 gennaio a Santiago del Cile, dove si ripartirà con Sims in testa al campionato Piloti e Mercedes davanti a Envision, BMW, Audi e Nissan in quello Costruttori.

ORDINE D’ARRIVO GARA-1

ePrix Formula E Riad
© LAT/Formula E

1. Bird

Envision Virgin

46’17”371

2. Lotterer

Porsche

+1”3

3. Vandoorne

Mercedes

+1”6

4. Rowland

Nissan

+1”9

5. Frijns

Envision Virgin

+3”9

6. De Vries

Mercedes

+4”5

7. Mortara

Venturi

+5”1

8. Sims

BMW

+5”7

9. D’Ambrosio

Mahindra

+6”6

10. Evans

Jaguar

+7”0

11. Wehrlein

Mahindra

+7”4

12. Massa

Venturi

+8”1

13. Di Grassi

Audi

+8”4

14. Da Costa

DS Techeetah

+8”8

15. Turvey

NIO

+10”1

16. Calado

Jaguar

+11”5

17. Jani

Porsche

+15”4

18. Guenther

BMW

+25”6

19. Hartley

Geox Dragon

+42”2

20. Ma

NIO

+1 giro

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia