Gamma Alfa Romeo 2019, tridente invariato aspettando le novità suv

Il 2019 per Alfa Romeo sarà di transizione, aspettando il debutto del suv compatto e del grande sport utility 7 posti. L'aggiornamento di Giulietta per introdurre i motori FireFly

Giulietta, Giulia e Stelvio. La gamma Alfa Romeo 2019 nelle concessionarie andrà in formazione invariata, in attesa che produca i suoi frutti il piano industriale che vede i tecnici al lavoro su due proposte suv: il modello di segmento C e il grande 7 posti, quello che secondo i rumours potrebbe chiamarsi Alfa Romeo Castello. Orizzonti temporali, però, spostati sul finire del 2020 per scoprire, su strada, il suv compatto.

GIULIETTA, MODEL YEAR PER LANCIARE I FIREFLY?

Nel corso dei prossimi 12 mesi gli scenari da monitorare saranno legati all’aggiornamento (ulteriore) di Alfa Romeo Giulietta. I motori FireFly turbo benzina andrebbero a rilevare il turbo 1.4 litri con la possibilità di ampliare l’offerta di livelli di potenza (fino a 180 cavalli le applicazioni 1.3 litri FireFly), mentre sotto il profilo stilistico la compatta guadagnerebbe un leggero rinnovamento del design.

TEMPO DI MULETTI PER IL SUV DI SEGMENTO C

Secondo fronte da tenere d’occhio, l’avvio dello sviluppo su strada del suv compatto. Con la prospettiva di un’entrata in produzione a fine 2020 nell’impianto di Pomigliano d’Arco, recentemente confermato dal responsabile area EMEA del gruppo FCA, Pietro Gorlier, il percorso naturale prevede la fase di test su strada dalla quale emergeranno i primi elementi utili a tracciare i contorni del nuovo prodotto.

Approfondisci: I piani FCA sulla produzione 2019-2021

ALFA GIULIA E STELVIO SOLIDE GARANZIE

test drive Alfa Romeo Giulia noleggio lungo termine

Nel segmento delle berline medie, Alfa Romeo Giulia va verso un futuro a breve termine fatto di ibridizzazione leggera, da introdurre in occasione di un restyling ancora distante, collocato nel 2020. Il prossimo anno sarà, molto probabilmente, un continuare a fronteggiare le rivali tedesche con un progetto di riferimento e dalla gamma composta da due motorizzazioni turbo benzina 2 litri (200 e 280 cavalli) – oltre alla Quadrifoglio – e quattro proposte diesel, tutte 2.2 litri e con livelli di potenza tra i 136 e 210 cavalli.

Approfondisci: Alfa Romeo Stelvio, la prova della Quadrifoglio

ASPETTANDO “CASTELLO”

Discorso simile vale per il suv Alfa Romeo Stelvio, a presidiare il segmento D con altre forme e uguale schema tecnico, il pianale Giorgio che potrebbe essere la base destinata al futuro suv di segmento E, il progetto che le indiscrezioni vorrebbero essere Alfa Romeo Castello.

Nuova Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio linee

Il lancio, da quanto emerso negli ultimi mesi, si colloca tra fine 2019 e 2020. Sarà un prodotto in grado di introdurre il marchio nella fascia superiore del mercato, da attaccare anche con una variante 7 posti. Per sfidare rivali del calibro di BMW X5 e Mercedes GLE sarà imprescindibile una proposta elettrificata, un ibrido che è nel piano industriale (leggi le linee tracciate per il gruppo FCA) di Alfa Romeo e andrà a caratterizzare anche Giulia e Stelvio.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia