13 Dicembre 2017

Gamma Hyundai 2018: attesa per il nuovo Suv Fuel Cell

Il salto verso un modello di mobilità pienamente ecosostenibile, anticipato dalla gamma Hyundai 2018, è forse più breve rispetto ad altre case costruttrici asiatiche ed europee.

Il Marchio coreano ha infatti annunciato che nel corso dell’anno proporrà sia la seconda generazione di un Suv legato alla tecnologia propulsiva fuel cell, sia una versione full electric di Hyundai KONA, il crossover compatto arrivato solo lo scorso mese di novembre 2017 sul mercato italiano.

Gamma Hyundai 2018: c'è anche la Nuova Hyundai Kona B-Suv

Ci sarà tuttavia ancora spazio per un altro “alfiere” della mobilità pulita, Hyundai IONIQ, l’unico modello a ospitare sullo stesso telaio, a scelta, una motorizzazione elettrica, ibrida e ibrida plug-in. A completare le novità, su un versante più “tradizionale”, ci penserà la nuova i30 Fastback.

GAMMA HYUNDAI 2018

NUOVA HYUNDAI i30 FASTBACK

La coreana “con la coda” andrà a completare una gamma che comprende già la versione base e wagon. Al raffronto diretto, nuova Hyundai i30 Fastback, attesa in Italia a partire da gennaio 2018, presenta un telaio ribassato di 5 mm e una taratura più rigida delle sospensioni (incrementata in misura del 15%).

Modello che segna l’esordio del Brand nel campo delle coupé cinque porte di segmento C, coniuga un design riconoscibilissimo (si veda, una tra tutti, la linea del tetto che “scivola” dolcemente verso lo spoiler posteriore) con caratteristiche meccaniche e di rifinitura di altissimo livello.

Il posteriore della nuova Hyundai i30 Fastback

Le motorizzazioni previste spaziano tra mille e millesei di cilindrata. Sul fronte benzina, si parte con il T-GDI 3 cilindri da 120 Cv abbinato al cambio manuale a sei marce, passando attraverso il millequattro 4 cilindri da 140 Cv, possibile anche con la trasmissione automatica a doppia frizione 7DCT. Alimentazione a gasolio, invece per il nuovo 1.6 turbo 4 cilindri, proposto con livelli di potenza: 110 Cv e 136 Cv.

I dispositivi di sicurezza previsti a bordo comprendono la Frenata di Emergenza Autonoma (attiva da 10 km/h a salire), il Lane Departure Warning, l’oscuramento automatico degli abbaglianti e il Driver Attention Warning.

Leggi anche: La presentazione di Nuova Hyundai i30 Fastback

NUOVA HYUNDAI KONA FULL ELECTRIC

Sull’aspetto c’è poco da dire, giacché l’intervento comunicato non dovrebbe alterare in modo sostanziale la silhouette del modello che recentemente ha fatto bella mostra di sé al Motor Show di Bologna 2017.

Motor Show 2017 stand Hyundai Kona

Secondo le voci che circolano, Hyundai KONA in versione elettrica debutterà al Salone di Ginevra del marzo prossimo. Il lancio commerciale in Italia è invece indicato a calendario, per il momento, nel mese di giugno del 2018.

Si tratterà del primo Suv zero emissioni della Casa di Seul, con un’autonomia di marcia che dovrebbe aggirarsi intorno ai 500 km. Poco prima, sempre sul piano delle motorizzazioni, gli addetti ai lavori attendono l’arrivo del nuovo propulsore diesel 1.6 CRDi, con potenze a scelta rispettivamente tra 115 e 136 Cv.

Leggi anche: L’annuncio relativo alla Kona elettrica al Motor Show 2017

NUOVO SUV HYUNDAI FUEL CELL

Non disponiamo di altra “etichetta” per identificare l’ultimo gradino evolutivo salito dal Marchio coreano. Il prototipo che mostra il futuro degli Sport Utility Vehicle alimentati a idrogeno (a listino, lo ricordiamo, per ora c’era solo l’ix35) è stato mostrato pochi mesi orsono in occasione dell’anteprima mondiale al Salone di Seul.

In realtà le linee, che dovrebbero corrispondere in buona parte al modello destinato alla catena di produzione, sono rimaste un po’ quelle dello FE Concept, svelato da Hyundai a Ginevra all’interno dello stand realizzato per il motor show in terra elvetica.

Il prototipo che prepara la strada al nuovo Suv Hyundai Fuel Cell

Hyundai ix35 è quindi destinato ad abbandonare presto il suo status di “figlio unico” per lasciare posto in famiglia a un secondo Suv progettato per sfruttare una tecnologia – quella legata alle celle di combustibile, che vanta dietro di sé già una lunga storia (siamo infatti già al quarto step dello sviluppo in-house).

Che cosa dovremo attenderci quindi dal nuovo Sport Utility Vehicle Hyundai con alimentazione a idrogeno? Innanzitutto, un design inedito. Quindi, prestazioni ed autonomia accresciute. Per ulteriori dettagli e per conoscere il nome del modello, appuntamento al prossimo CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas nel gennai0 2018.

Leggi anche: Scopri i primi dettagli sul nuovo Suv Hyundai a idrogeno

HYUNDAI IONIQ

Nel proseguire la carrellata sulle proposte “green” firmate dalla Casa di Seul per la gamma Hyundai 2018, non possiamo non parlare della IONIQ, altra grande protagonista della kermesse motoristica in terra felsinea (da Felsina, trasposizione in lingua latina dell’antico nome etrusco di Bologna).

L’auto “che si fa in tre” è un concentrato di piacere di guida e sicurezza, aspetto – quest’ultimo – garantito da alcune dotazioni di serie disponibili già negli allestimenti base: Frenata Automatica di Emergenza con Rilevamento di Veicoli e Pedoni (FCA – Forward Avoidance Assist), Mantenimento della Corsia (LKA – Lane Keeping Assist), Cruise Control Adattivo Avanzato (acronimo SCC), Clima automatico bi-zona, retrocamera posteriore con, in aggiunta, Controllo dell’Angolo Cieco e Avviso di Possibili Urti Posteriori.

Tra le auto elettriche c'è la Hyundai Ioniq electric

Nell’andare più nel dettaglio delle singole alimentazioni, la versione full electric di Hyundai IONIQ promette un’autonomia massima stimata al di sopra dei 280 km grazie alla sua batteria da 28 kW/h con polimeri agli ioni di litio, per la cui ricarica parziale (80%) sono richiesti soli 24 minuti in caso di utilizzo di una presa a corrente continua da 100 kW (in alternativa è disponibile quella In-Cable Control Box  ICCB – a corrente alternata, per il collegamento casalingo del veicolo).

Le due versioni ibrida e ibrida plug-in sfruttano invece il nuovo propulsore “Kappa”, nome che corrisponde a un millesei benzina GDI 4 cilindri a iniezione diretta da 105 Cv, abbinato a una trasmissione automatica a sei rapporti a doppia frizione (DCT)

Leggi anche: La nostra prova su strada di Hyundai IONIQ

HYUNDAI i20

Dopo il recente potenziamento dell’offerta, ruotato principalmente su due assi (esordio assoluto sulla gamma del navigatore con touchscreen da 7″ e arrivo della nuova versione Blackline), la vettura cittadina firmata dalla Casa di Seul si sta rifacendo il trucco in attesa di ripresentarsi sul mercato nella gamma Hyundai 2018 quando sono trascorsi tre anni (quindi la metà del ciclo produttivo medio) dall’arrivo in commercio della generazione attuale nel 2015.

L'aspetto esteriore di Hyundai i20 nella versione Blackline
Hyundai 120 nell’inedita versione Blackline

Salve qualche foto-spia, non sono state diffuse al momento informazioni sulle linee guida che stanno orientando il restyling. Forse si potrà sapere qualcosa dopo l’Auto Expo 2018, esposizione in terra indiana che aprirà i battenti il 9 febbraio prossimo.

Possiamo però aspettarci sulla parte frontale il debutto della caratteristica griglia esagonale, cifra distintiva del Marchio coreano. Non dovrebbero invece esserci sorprese sul versante delle motorizzazioni, che dovrebbero essere le stesse di adesso.

Leggi anche: Scopri le novità più recenti sulla gamma Hyundai i20

HYUNDAI i30 WAGON e i30N

Nella dinamica famiglia i30 ci sono anche loro, annunciate e poi svelate nel corso dell’anno corrente. Hyundai i30 Wagon è andata a far compagnia alla versione cinque porte. Il suo debutto mondiale è avvenuto al Salone di Ginevra 2017, dove il modello in questione ha conteso l’attenzione del pubblico presente alla già menzionata FE Concept.

Più recente è invece la passerella che ha visto protagonista Hyundai i30 N, ammirata sia a Francoforte nel settembre scorso e sia alla fiera motoristica di Bologna pochi giorni fa.

Hyundai i30 N

Prima vettura di serie ad alte prestazioni per il Brand asiatico, è stata sviluppata a partire dalla terza generazione della versione cinque porte e prodotta in Europa.

Nell’attingere alla lunga esperienza di Hyundai nel settore del motorsport, la i30 N punta su alcuni aspetti in particolare: tenuta di strada in fase di percorrenza di curva; sportività messa al servizio della vita di tutti i giorni; prestazioni in linea con quelle che si sono registrano nel corso di una competizione.

Tutti e tre gli elementi elencati si appoggiamo alle caratteristiche del motore duemila T-GDI quattro cilindri (opzione a scelta tra 250 e 275 Cv con Performance Pack), con cambio manuale a sei marce a corsa corta e trazione anteriore. Cinque modalità di guida disponibili (Eco, Normale, Sport, N e N Custom).

Leggi anche:

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia