21 Dicembre 2017

Gamma Mazda 2018: doti da premium per Nuova Mazda 6

Suv(via), che cosa ci si potrà mai attendere dalla gamma Mazda 2018 per continuare a sostenere l’andamento commerciale del Marchio giapponese in Europa?

La risposta al quesito è contenuta ovviamente nel piccolo gioco di parole che ci siamo permessi. In ordine di dimensioni si va da Mazda CX-3 alla sorella maggiore CX-5, in attesa di capire se le ammiraglie del segmento, la CX-8 e la CX-9 con i loro sette posti utili a bordo, lasceranno i mercati ai quali sono riservati (Giappone e America) per sbarcare nel Vecchio Continente.

Anche la carrozzeria berlina continuerà ad essere degnamente rappresentata il prossimo anno grazie soprattutto alla Mazda 6.

GAMMA MAZDA 2018

MAZDA CX-5

Sono sei mesi, dal giugno 2017, che fa bella mostra di sé nelle concessionarie italiane, cercando di trasmettere, già al primo sguardo, il contenuto della mappa concettuale che ne ha accompagnato lo sviluppo e che si riassume in tre parole “fun to drive”.

È incredibile il numero di particolari cambiati sul modello lanciato cinque anni e divenuto la vettura più venduta in Europa per la Casa dalle Ali di Gabbiano: si parla infatti di 698 interventi a livello di meccanica, di dotazioni e di sicurezza.

Top Safety Pick+ CX-5 rossa

In merito agli accorgimenti introdotti sulla seconda generazione del C-Suv per garantire l’incolumità di driver e passeggeri, si segnalano il G-Vectoring, il sistema esclusivo che presiede al controllo dinamico della vettura, e l’Head-up Display, che, proiettando le informazioni direttamente sul parabrezza, non richiede al conducente di togliere gli occhi dalla strada.

Una notazione anche sul piano estetico: l’arrivo in Italia della nuova Mazda CX-5 è stata accompagnata dall’introduzione di una colorazione inedita, che ritroviamo nella foto: è stata battezzata “Soul Red Crystal”.

Leggi anche: Leggi la nostra presentazione completa di Mazda CX-5

MAZDA CX-3

City crossover, stante la taglia particolarmente compatta, si è da poco sottoposto a un intervento di aggiornamento tradottosi nel MY 2017.

Di recente Mazda CX-3 è stato proposta in Limited Edition (110 gli esemplari in tutto, base l’allestimento Exceed), grazie alla partnership siglata con Pollini, azienda che produce scarpe ed accessori in pelle ancora con il metodo artigianale di una volta.

Top Safety Pick+ CX-3

La versione restyling del B-Suv, poi arrivata in primavera negli autosaloni italiani e corrispondente a quella al momento in commercio, è quella presentata in occasione del Salone di Ginevra 2017. Una passerella prestigiosa che Mazda ha saputo onorare arricchendo le varianti a listino con una Luxury Edition in cui si ritrova molto della serie numerata di cui sopra.

La CX-3 è disponibile con motore sia benzina da 2 litri  – potenze da 120 e 150 Cv -,  e sia diesel (il millecinque turbo da 150 Cv). In base alla scelta si può disporre di un cambio manuale o automatico e del sistema di trazione integrale.

Leggi anche: Mazda Cx-3 tra i modelli insigniti del Top Safety Pick+

MAZDA CX-8

Prima di lasciare il segmento dei Suv/crossover, ci permettiamo un accenno rapidissimo alla CX-8, soluzione che la Casa dalle Ali di Gabbiano ha deciso per il momento di limitare al solo mercato domestico, ossia quello giapponese.

L'aspetto di Mazda CX-8

Entrato in vendita già a partire dal mese corrente dopo aver goduto di ampia visibilità in occasione del Salone di Tokyo, il modello si segnala, tra gli altri, per i miglioramenti al motore diesel SKYACTIV-D 2.200 cc., finalizzati a renderlo ancor più performante ed efficiente.

Leggi anche: Quanto sappiamo ad oggi su Mazda CX-8

MAZDA 6

Dalla capitale del Giappone alla glamourous Los Angeles per soffermarci sull’anteprima mondiale portata dal Brand nipponico al locale motor show, l’ultimo del 2017 per quanto riguarda i prodotti legati all’industria automotive.

Gli addetti ai lavori e il pubblico hanno potuto ammirare una versione tutta nuova della Mazda 6 con carrozzeria berlina. Un progetto i cui contenuti appaiono tradotti in termini di esclusività ed eleganza grazie a materiali di finitura davvero inediti, da autentica vettura premium.

La Nuova Mazda 6 al Salone di Los Angeles 2017

Oltre a sottolineare la qualità della cifra stilistica (design) sia esterna sia interna, tratto caratterizzante nell’approccio del Marchio del Sol Levante, i progettisti Mazda sono intervenuti sulla gamma delle motorizzazioni, che include lo speciale SKYACTIV 2.500 cc benzina a iniezione diretta, con possibilità di disattivare dei due quattro cilindri senza incidere sulle performance.

Da vettura di gamma superiore anche i dispositivi per la sicurezza avanzata i-ACTIVSENSE, che crescono per introdurre, ad esempio, un nuovo monitor panoramico a 360 gradi. O anche il Radar Cruise Control (MRCC) con funzione Stop&Go.

Leggi anche: Tutto sulla versione wagon di Mazda 6

MAZDA 3

Per ora la conosciamo in un certo modo – ossia con le novità introdotte con il Model Year (MY) 2017. Partendo dall’esterno della vettura: calandra inedita; cornici diverse per i fendinebbia anteriori; silhouette rivisitata per i cerchi in lega da 18″; specchietti per osservare la strada con al proprio interno indicatori di direzioni definito dalla stessa Casa giapponese “avvolgenti”; fari a LED adattivi; andamento inconsueto del paraurti posteriore.

Mazda 3 MY2017

La scoperta prosegue aprendo la portiera ed esplorando l‘abitacolo, fattosi ancora più “a misura d’uomo”, con strumentazioni evolute, ancor più ergonomiche, e materiali pensati per appagare il gusto e i sensi.

Non bisogna scordare tuttavia le migliorie apportate a livello meccanico, tra le quali si ricordano l’arrivo dell’High-Precision De Boost Control (serve per una risposta più pronta dell’acceleratore nei motori diesel), del Natural Sound Smoother (introdotto per silenziare quasi completamente il “ticchettio” legato ai propulsori a gasolio 1.500 e 2.200 cc), e il Natural Sound Frequency Control (connesso più generalmente alla rumorosità di utilizzo).

Sotto le mani dei progettisti Mazda è passato anche il pacchetto i-ACTIVSENSE, che si è aperto a una serie di sistemi (riconoscimento della segnaletica stradale, rilevazione della stanchezza del guidatore, regolazione automatica dei fari a LED adattivi a matrice in modo da non abbagliare gli altri conducenti), oltre a presentare un incremento delle funzionalità legate alla frenata automatica, a includere il riconoscimento dei pedoni.

Leggi anche: Il futuro di Mazda 3 anticipato dalla Kai Concept

MAZDA 2

Nella terza generazione della più piccola tra le berline commercializzate dalla Casa dalle Ali di Gabbiano troviamo ovviamente la stessa “scintilla” che anima le sorelle maggiori: la volontà di offrire alla clientela un prodotto che per contenuti, tecnologia e qualità “percepita” richiami ben più di una city-car.

La nuova Mazda 2 lanciata nel 2017

Se l’esterno è rimasto pressoché invariato, gli ambienti nascosti alla vista ripropongono “in miniatura” le soluzioni già trattate nel caso di Mazda 3 e Mazda 6: migliore fruibilità delle strumentazioni, materiali ricercati, dettagli esclusivi, comfort al volante sperimentabile anche grazie a un sapiente lavoro sui rumori legati alla marcia.

Leggi anche: La strategia di Mazda per il futuro passa dai motori

MAZDA MX-5 (MX-5 MF)

Siamo generalmente propensi ad associare questo modello, proposto anche in versione Fastback con tetto retraibile (RF – vedi foto), a un mondo patinato, come quello delle star del grande schermo che si danno appuntamento ogni anno nella capitale per la Festa del Cinema di Roma, di cui Mazda è da anni sponsor.

Mazda MX-5 RF

La vettura è stata sotto i riflettori dell’ultimo Salone di Tokyo così da svelare le novità che saranno apportate sulla versione in commercio nel 2018.

Notabili quelle a livello tecnico, tra cui il sistema Start&Stop con recupero dell’energia rilasciata durante la frenata, mentre, di là dalle soluzioni utili a personalizzare la proposta firmata dal Marchio giapponese, l’aspetto della piccola roadster, come si è visto, non è atteso a un radicale cambiamento.

Leggi anche: Mazda al Salone di Los Angeles 2017

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia