12 Settembre 2018

E-GAP: ricarica per veicoli elettrici on demand

Milano, 12 settembre 2018 – Nella suggestiva cornice dell’Unicredit Pavillon di Milano, è stato presentato al mercato E-GAP, un nuovo player italiano per la ricarica dei veicoli elettrici. Qualcuno, attento al mercato della mobilità elettrica, potrebbe chiedersi dov’è la notizia visto l’affollamento del settore.

E-Gap presentazione

La notizia è che E-GAP è il primo player in Europa a introdurre sul mercato un servizio di ricarica rapida (fast charge) su richiesta ed in mobilità attraverso l’utilizzo di automezzi propri.

COME FUNZIONA LA RICARICA ON DEMAND?

Il servizio di ricarica in mobilità di E-GAP è prenotabile tramite App e Web e si distingue per essere rapido (ricarica fast charge), effettuabile in mobilità, ossia ovunque si trovi il veicolo da ricaricare a richiesta.

In questo momento Milano è stata selezionata come città pilota dell’intero progetto europeo e vedrà i primi 10 mezzi di ricarica in circolazione a partire da fine 2018. A seguire E-GAP farà il suo debutto in altre 9 metropoli, selezionate in base all’elevato tasso di crescita di veicoli elettrici: Parigi, Roma, Berlino, Londra, Stoccarda, Madrid, Amsterdam, Utrecht e Mosca.

E-GAP - VAN ricarica

Essendo un servizio scalabile la flotta dei van per la ricarica verrà potenziata e dislocata in base al tasso di presenza di veicoli elettrici sul territorio.

Siamo molto orgogliosi di presentare E-GAP, una assoluta novità sul mercato della mobilità elettrica”, ha dichiarato Eugenio de Blasio, Fondatore e Presidente E-GAP. “Per realizzare questo progetto dalla portata internazionale ci siamo calati nella fase di cambiamento, tecnologico, culturale e sociale in cui viviamo oggi e abbiamo immaginato come vivremo domani. Il nostro vuole essere un servizio alla persona e al cittadino di ampio respiro, non solo una semplice ricarica del mezzo elettrico a chiamata: offriremo molto di più, integrando una serie di servizi che faranno vivere meglio le persone e semplificheranno loro la vita”.

Leggi anche: quante auto elettriche nelle flotte?

I costi del servizio della ricarica sono più alti di circa il 30% rispetto ad una ricarica presso una colonnina e variano in base alla potenza erogata e ai servizi aggiuntivi richiesti. In questo momento sono disponibili ricariche con potenza da 25KW e 50KW e il servizio coprirà inizialmente l’area metropolitana di Milano.

Si può anche richiedere l’installazione di una green box che può facilitare la geolocalizzazione del veicolo una volta richiesta la ricarica o che permette di intervenire sull’apertura dello sportellino della ricarica anche senza la presenza del padrone del veicolo.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia