Nlt e leasing operativo: la formula vincente di Eismann

In ottica di gestione parco auto Eismann propone una formula singolare: la multinazionale impegnata nella vendita porta a porta di prodotti surgelati, che ha una flotta di 100 autovetture e circa 850 veicoli commerciali, ha infatti adottato una modalità di acquisizione “mista”. La particolarità risiede nel ricorso al leasing operativo: una formula un tempo di gran moda anche in Italia, trascurata ben presto a vantaggio del più completo Nlt.

OBIETTIVO RISPARMIO

Per Eismann questa scelta di gestione del parco auto non è un vezzo, ma una vera e propria necessità. La conferma arriva dal Fleet Manager Simone Boeretto. “Per le autovetture – premette – ci rivolgiamo al Nlt. C’è un canone fisso ogni mese che include dei servizi e le differenze che dovessero risultare a fine contratto sono addebitabili ai driver”. La dinamica, per forza di cose, non è può essere la stessa con gli autocarri. In primis perché in questo caso i driver non sono dipendenti dell’azienda, ma utilizzano il mezzo in comodato d’uso gratuito e, in secondo luogo, perché i veicoli commerciali non seguono tratte fisse o prevedibili che permettano una stima precisa delle percorrenze. “I veicoli commerciali – spiega Boeretto – vengono spostati di regione in regione e di provincia in provincia, a seconda del numero di venditori delle singole filiali sparse in tutta Italia. Non potendo addebitare le variabili di costo extra-contrattuale direttamente sui driver, il prodotto in full outsourcing che utilizziamo per le vetture ci porterebbe, alla fine dei contratti, a dover pagare delle penali per over-chilometraggi e over-manutenzione non sostenibili per l’azienda”.

LEASING OPERATIVO

Quindici anni fa, quando Boeretto iniziò ad occuparsi della flotta aziendale, fu proprio questa la situazione che si trovò a dover gestire. La salvezza, in quella circostanza, fu rappresentata dal leasing operativo. Una formula che, ora come ora, permette a Eismann di ottenere saving e garantire la mobilità dei venditori senza complicazioni. “Si tratta di un noleggio esautorato dei servizi con l’obbligo di acquisto a 6 anni – chiarisce il Fleet Manager -: ci accolliamo l’acquisto e la successiva rivendita dei veicoli commerciali nel mercato dell’usato, ma in questo modo evitiamo completamente il problema dell’extra-chilometraggio”. E non è tutto. I veicoli commerciali della flotta Eismann sono dotati di celle frigo per il trasporto dei surgelati. “Per risparmiare e ottenere saving sull’allestimento, che può durare fino a 12 anni – aggiunge Boeretto – dopo 6 anni vendiamo solo il telaio sul mercato dell’usato e riusciamo a ottimizzare il costo della cella a 12 anni, assicurandole una seconda vita a un prezzo bassissimo. Un altro vantaggio che non potremmo avere con il noleggio”.

(L’intervista completa è pubblicata sul numero di aprile di Fleet Magazine)

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia