ACI: le nuove tabelle per le auto aziendali

Una notizia di servizio che riguarda l’ambito della gestione del parco auto e dei benefit assegnati ai dipendenti aziendali: sul sito dell’ACI sono disponibili le nuove tabelle che riportano i costi chilometrici d’esercizio per i veicoli. Il calcolo può essere effettuato on-line sullo stesso sito dell’Automobile Club d’Italia.

Le tabelle vengono predisposte ogni anno dall’ACI e pubblicate entro il 31 dicembre, in modo da essere utilizzate dai datori di lavoro per determinare, a fini contributivi e fiscali, il reddito di lavoro percepito nell’anno 2015 da dipendenti o collaboratori aziendali ai quali è stato assegnato il mezzo di trasporto a uso promiscuo. E, in particolare, quantificare l’importo delle tasse sui fringe benefit ai dipendenti – l’auto oggi, come abbiamo visto nella nostra inchiesta di qualche mese fa, è ancora considerata uno dei benefit più importanti in azienda -, come previsto dall’art. 51, comma 1, del TUIR e l’importo dei rimborsi che spettano a chi utilizza il veicolo per lavoro. Aspetti, questi ultimi, strettamente collegati alla gestione del parco auto.

Le tabelle ACI, pubblicate nella Gazzetta Ufficiale n. 294 del 19/12/2014,  individuano la marca, il modello, la serie, il costo chilometrico e il fringe-benefit sulla base di una percorrenza convenzionale annua di 15.000 chilometri. Il fringe benefit annuale, in particolare, è ottenuto moltiplicando il costo al chilometro dell’autovettura interessata per 15mila – ovvero il numero dei km standard – e calcolando quindi il 30% del risultato. Il calcolo, come detto, è effettuabile direttamente sul sito: http://www.aci.it/

Le tabelle ACI riguardano autoveicoli a benzina in produzione; autoveicoli a gasolio in produzione; autoveicoli a GPL-metano in produzione; autoveicoli ibridi-elettrici in produzione; autoveicoli a benzina fuori produzione; autoveicoli a gasolio fuori produzione; autoveicoli a GPL-metano fuori produzione; autoveicoli ibridi fuori produzione e, infine, motoveicoli.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia