6 Aprile 2017

Comfort e tecnologia: il Gruppo PSA punta sugli Adas

Adas, ovvero sistemi avanzati di ausilio alla guida. Il Gruppo PSA, con i suoi ultimi lanci di prodotto, che si rivolgono anche e soprattutto alla clientela Business, sta dando assoluta importanza a questo acronimo, diventato ormai familiare per Fleet Manager e driver.

Adas Gruppo PSA nuova Peugeot 3008 2017

Una concreta dimostrazione è arrivata all’ultimo Salone di Ginevra, che ha battezzato l’anteprima mondiale della nuova DS7 Crossback (il primo Suv del marchio DS) e ha messo nuovamente in mostra le punte di diamante di Peugeot e Citroën: la nuova Peugeot 3008, eletta Auto dell’Anno 2017, la nuova Peugeot 5008, che arriverà a maggio, le nuove Citroën C4 Picasso e Grand C4 Picasso e la nuova C3. Modelli che hanno nella tecnologia uno dei punti di forza principali.

SICUREZZA E COMFORT: I PUNTI CARDINALI

Sicurezza e comfort sono due aspetti attraverso i quali vogliamo distinguerci tra i brand generalisti – spiega Alessandro Villa, da dicembre nuovo direttore vendite B2B e usato -: in primis, mi riferisco a tutti i sistemi Adas legati alla gestione della distanza, alla frenata d’emergenza e al mantenimento della linea di corsia. Sistemi molto importanti per i driver delle flotte, che costituiscono un primo passo verso la guida autonoma”.

APPROFONDISCI

GLI ADAS DELLA NUOVA PEUGEOT 3008

Un esempio concreto? La nuova Peugeot 3008 offre una “rosa” completa di Adas: Active Safety Brake (frenata automatica di emergenza) e Distance Alert (allarme di rischio collisione); Active Lane Departure Warning (sistema attivo di avviso di superamento involontario della linea di carreggiata); Driver Attention Allert (sistema di monitoraggio dell’attenzione del conducente); High Beam Assist (commutazione automatica degli abbaglianti); Speed Limit Detection (lettura dei cartelli stradali con raccomandazione del limite di velocità); Adaptive Cruise Control con funzione Stop (regolatore di velocità adattativo con arresto del veicolo) e Active Blind Corner Assist (sistema attivo di monitoraggio dell’angolo cieco). Senza dimenticare gli aiuti in fase di manovra, come il Visiopark (visione a 360°) e l’ultima generazione del Park Assist.

(Il servizio completo sarà pubblicato sul numero di aprile di Fleet Magazine)

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia