Nuova Honda Civic 2017: il lancio del motore diesel
 

Un motore diesel più efficiente per la nuova Honda Civic 2017


La nuova Honda Civic 2017 si arricchisce con una nuova versione del motore diesel 1.6, più parca nei consumi e nelle emissioni. Un propulsore che arriverà nel marzo del prossimo anno e va dritto verso le esigenze di risparmio, ma allo stesso tempo di affidabilità e prestazioni, delle flotte aziendali.

nuova Honda Civic 2017 motore diesel

Nonostante dunque le previsioni negative emerse da più parti sul futuro dei motori a gasolio, come per fare un esempio l’analisi di AlixPartners, la Casa asiatica sul suo modello di punta sceglie di spingere ancora sulla motorizzazione al momento più apprezzata dalle car policy.

STESSE PRESTAZIONI, MENO EMISSIONI

L’innovativo motore della nuova Honda Civic 2017 sarà il 1.6 i-DTEC da 120 Cv, migliorato rispetto a quello attuale. Le prestazioni rimangono di tutto rispetto (grazie a una coppia di 300 Nm), ma la riduzione dell’attrito interno e le modifiche alla testa, all’albero e al blocco motore fanno sì che emissioni e consumi diminuiscano. Il calo delle vibrazioni porta un beneficio anche in termini di silenziosità.

Le emissioni ridotte sono anche merito di un nuovo NSC (NOx Storage Converter) caratterizzato da catalizzatori più grandi e una maggiore concentrazione di platino, argento e neodimio per raggiungere lo scopo di contenere gli ossidi di azoto. Queste ultime sono di 99 g/km, mentre i consumi, calcolati con il nuovo ciclo di omologazione, partono da 3,7 l/100 km.

Approfondisci: l’alleanza del marchio con Toyota e Nissan per lo sviluppo dell’auto a idrogeno

AI FLEET MANAGER LA SCELTA DEL CAMBIO

Inizialmente, il nuovo cuore pulsante della Civic sarà disponibile in abbinamento al cambio manuale a sei marce, ma nei mesi successivi i Fleet Manager e, in generale, gli automobilisti potranno ampliare la loro scelta con l’arrivo di un nuovo cambio automatico a nove rapporti.

Related Posts

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*