Nasce la Hyraze League: gare automobilistiche a idrogeno

Dal 2023 le auto a idrogeno scenderanno in pista per gareggiare. Un campionato ecologico, performante e con uno stretto legame con gli eSports: due i piloti, uno dal vivo e uno nella realtà virtuale.

Un consorzio tedesco lancerà nel 2023 la Hyraze League. Si tratta della prima serie di corse automobilistiche al mondo dedicata alle fuel cell.

L’iniziativa è sostenuta dall’automobile club tedesco, l’Adac (paragonabile al nostro Aci), dallo specialista dei controlli e delle revisioni Dekra, dal Deutscher Motor Sport Bund, dalla World eSports Association, da Hwa (progettazione e costruzione veicoli da corsa) e dal colosso della componentistica Schaeffler.

Leggi anche: Auto a idrogeno, tutto quello che c’è da sapere sulle Fuel Cell

LE GARE DI AUTO A IDROGENO

Ogni vettura sarà dotata di 4 motori elettrici per una potenza complessiva di 800 Cv. I diversi team avranno la libertà di progettare sia il telaio sia la carrozzeria (nel rispetto delle normative aerodinamiche), mentre gli organi meccanici si baseranno in gran parte su elementi standard, sviluppati dai partner tecnologici coinvolti nel progetto.

Oltre a gareggiare su pista, la capacità di rifornimento rapido tipica dell’idrogeno consentirà di partecipare anche nelle prove di durata, come la 24 Ore di Le Mans.

Un progetto ecologico

Le auto in gara utilizzeranno idrogeno proveniente da fonti sostenibili. Anche gli pneumatici saranno sviluppati da materie prime rinnovabili e l’impianto frenante sarà ecologico perché il particolato dei freni non si diffonderà nell’ambiente, ma sarà “catturato” e poi smaltito correttamente.

Approfondisci: Anche i freni auto inquinano: più sono consumati più producono particolato

La sicurezza

Gli esperti di Dekra e Deutscher Motor Sport Bund stanno stabilendo anche nuove misure di sicurezza, concentrandosi sulla protezione dei componenti dell’impianto dell’idrogeno, dei piloti e degli spettatori. Test appropriati e indipendenti sono già iniziati nei laboratori di prova di Dekra già nella fase prototipale, con l’obiettivo di sviluppare nuovi regolamenti approvati dalla Federazione Internazionale dell’Automobile (Fia).

IL LEGAME CON GLI ESPORTS

La Hyraze League punta a creare un collegamento fra le gare in pista e gli eSports, cioè le gare virtuali, sempre più seguite.

Le squadre avranno due piloti per ogni macchina: uno che scenderà fisicamente in pista per le gare reali e uno che prende parte agli eventi eSports. Entrambi contribuiranno alla classifica finale.

Si tratta di una novità assoluta nel motorsport, che conta sul supporto della World eSports Association (Wesa).

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia