Hyundai Ioniq 2019, Hybrid e plug-in: largo al maxi infotainment

Arriveranno sui mercati europei nella seconda metà dell'anno, novità su infotainment, interni, ADAS di serie e frenata rigenerativa

Ibrido ed elettrico a batterie, ibrido plug-in ed elettrico a fuel cell. Green a tutto campo per Hyundai, che rinnova la proposta Hyundai Ioniq Hybrid e Hybrid plug-in, introducendo in Europa un restyling 2019 che è anzitutto un miglioramento della dotazione sui sistemi di assistenza alla guida e un importante rinnovamento della multimedialità.

IONIQ, VOLTO NUOVO E ACCATTIVANTE

Hyundai Ioniq Hybrid 2019

Arriverà nella seconda metà del 2019, la gamma rinnovata, successivamente toccherà anche a Ioniq elettrica beneficiare delle novità.

Si parte dalle due proposte ibride, per introdurre nuovi fari a led e una calandra diversa, in grado di regalare maggior personalità alla berlina grazie alla griglia a scacchi. I proiettori full led riscrivono la grafica – abbinata ai fendinebbia – e garantiranno una visibilità superiore.

Leggi anche: Nuova Nexo rilancia la formula fuel cell a idrogeno

INTERNI, CAMBIA LA PLANCIA E IL DISPLAY  

Sicurezza dai fondamentali, supportata dal pacchetto Hyundai Smart Sense, con Driver Attention Warning a sorvegliare sullo stato d’attenzione del guidatore, frenata autonoma d’emergenza di serie e assistente al mantenimento della corsia Lane Keeping Assist.

Uscita di Hyundai Ioniq 2019

Dal posto guida si ha una visuale del tutto inedita sul disegno della plancia, altra grande novità di Hyundai Ioniq 2019. Non solo cambia l’impianto infotainment, con schermo da 10,25 pollici (optional) ma l’intera fascia superiore, fino al disegno delle bocchette del clima: linee più tese e moderne, sintetizzate nella centrale di comando che è il pannello ricurvo con ampio display e comandi del climatizzatore integrati nella plancetta inferiore.

Leggi anche: Gamma Hyundai 2019, aspettando Santa Fe ibrido

Dal display si potrà accedere ai servizi Hyundai Live (offerti di serie), all’interfaccia Android Auto e Apple CarPlay, oppure, interagire con i comandi vocali del BlueLink Hyundai.

Interni di Hyundai Ioniq 2019

IBRIDO, ARRIVANO FRENATA SMART  E GREEN ZONE

Al rinnovamento stilistico e multimediale si aggiunge il miglioramento dell’efficienza del sistema ibrido plug-in, soto forma di una frenata rigenerativa regolabile.

Le due palette dietro al volante riprendono la soluzione introdotta su Hyundai Kona elettrica e consentono di variare la quantità di recupero energetico nelle fasi di coasting e decelerazione: più o meno intenso sarà il recupero d’energia, più o meno marcato risulterà il rallentamento del veicolo in fase di rilascio dell’acceleratore. Di fatto, uno sviluppo nella direzione della “guida con un pedale solo”.

Leggi anche: Kona elettrica, rivista l’autonomia nel ciclo WLTP

Nuovo per Ioniq, tra le logiche di funzionamento del sistema ibrido, è l’introduzione del Green zone Drive Mode, grazie al quale l’auto riserva, autonomamente, la modalità di guida con maggior utilizzo della componente elettrica rispetto a quella termica là dove rileva aree lungo il tragitto nelle quali favorire la marcia a emissioni ridotte: una gestione intelligente legata alle mappe del navigatore.

Sempre in ottica di gestione dell’efficienza elettrica, debutta la modalità Eco+ Mode e l’Utility Mode per l’accesso ai sistemi di bordo anche ad auto spenta.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia