17 Marzo 2015

Minori consumi e più dotazioni: ecco le nuove Hyundai i30 e i40

Tante le attenzioni di Hyundai ai servizi per flotte aziendali. I nuovi lanci della casa coreana, i facelift di i30 e i40, sono già pensate in versione business. Le auto giuste con cui puntare all’obiettivo per il 2015: consolidare il 20% delle vendite in ambito fleet, un risultato pulito, senza contare le auto chilometro zero o il Rac. Ne abbiamo parlato nell’intervista video con Alessandro Chieppi, nuovo responsabile flotte per Hyundai Italia.

VIDEO: INTERVISTA ALESSANDRO CHIEPPI, HYUNDAI

SEGMENTO C – La nuova i30 è già nelle concessionarie a marzo. È stata lanciata con un allestimento business, che replica la stessa impostazione delle i40 e offre diverse dotazioni: dal navigatore, al parcheggio assistito, ai fari bi xeno, al massaggio lombare al fendinebbia. Sarà, fra l’altro, la prima segmento c con sedili anteriori ventilati. Ma la novità più grande è sotto il cofano, con il nuovo motore con doppia frizione e cambio a 7 marce, che consuma il 20% in meno rispetto all’edizione precedente, grazie anche al sistema start & stop che sarà di serie. “Pensiamo che, dati i minori consumi, anche i valori residui saranno migliori”, dice Chieppi.  La i30 è disponibile in versione 3 porte, 5 porte e wagon. Il 1600 crdi da 136 cavalli ha i migliori valori di consumi ed emissioni tra i diesel ad alte prestazioni. La vettura è già in concessionaria. Il prezzo della versione 1.600, 110 cavalli, con cambio manuale a 5 porte è di 18.500 euro.

SEGMENTO D –  La i40 arriverà ad aprile, subito dopo Pasqua, ed è l’ambasciatrice del marchio Hyundai. Nuova i40 somiglierà alla Genesis negli equipaggiamenti. Il listino della segmento D di Hyundai sarà rivelato dopo Pasqua. “Come contenuti avrà tutto: navigatore, clima bizona, retrocamera con sensori, abs, portellone elettrico, cerchi da 18 pollici, cruise control, head up display… Il motore 1.700 è stato portato da 136 a 141 cavalli, sempre con il cambio doppia frizione sette rapporti. Ci sarà anche una versione a 115 cv molto ecologica ed economica. Ci aspettiamo uno scarto positivo di 4-5 punti rispetto ai valori residui attuali: dietro Passat ci siamo noi con la i40”, commenta Chieppi.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia