6 Dicembre 2013

Il Libro Bianco di Goodyear per la sicurezza dei neopatentati

È uscito il Libro Bianco sulla sicurezza stradale “La sicurezza alla guida innanzitutto: migliorare la sicurezza stradale dei neopatentati”, realizzato da Goodyear Europa, Medio Oriente e Africa (Emea), presentato a Bruxelles a una tavola rotonda del Consiglio europeo per la sicurezza dei trasporti.

Il progetto analizza gli atteggiamenti degli istruttori di guida europei rispetto alla sicurezza stradale dei giovani automobilisti. Si tratta della quarta indagine annuale sulla sicurezza stradale di Goodyear ed è la prima che si concentra sul ruolo svolto dalla formazione degli automobilisti.

LA PAROLA AGLI ISTRUTTORI – Goodyear Emea  ha lavorato a stretto contatto con l’Efa, la federazione europea degli istruttori di guida e delle autoscuole. L’indagine  è stata condotta su 2334 istruttori di guida nell’Unione europea e su alcuni campioni rappresentativi in Russia, Turchia e Sudafrica. Dalle opinioni degli istruttori sono emersi alcuni risultati interessanti:

  • La metà dei neopatentati non è preparata ad affrontare le condizioni atmosferiche avverse
  • I giovani sono influenzati dalle cattive abitudini di guida dei genitori (gli italiani al quinto posto)
  • Fondamentale il ruolo dei social media per sensibilizzare i giovani
  • Bisognerebbe inserire la manutenzione dell’automobile negli esami di teoria e a migliorare il sistema degli esami di guida

UN IMPEGNO PER LA FORMAZIONE – Goodyear Emea  ed Efa hanno usato la ricerca per preparare insieme un Libro Bianco, che illustra gli aspetti che i politici possono prendere in considerazione per garantire che i giovani imparino a guidare in modo sicuro. Goodyear Emea e l’Efa intendono utilizzare i dati per preparare futuri progetti sulla sicurezza stradale. Tra questi un’ulteriore collaborazione con le autoscuole e campagne di sensibilizzazione pubbliche per informare i neopatentati su come essere più sicuri sulla strada.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia