Nlt e Rac credono nell’elettrico

Luglio 2012 – L’84% degli automobilisti italiani guiderebbe una vettura elettrica, e addirittura l’87% la sceglierebbe come auto aziendale. Cresce dunque in maniera esponenziale la domanda di soluzioni di trasporto innovative, almeno stando ai risultati di un sondaggio on line promosso da Alphabet. Ma di fronte a queste nuove esigenze di mobilità, come si stanno organizzando gli operatori del noleggio a lungo termine?

 

Andrea Solari - Arval
Andrea Solari – Arval

ARVAL – Sono numerose le iniziative di Arval in tema di emissioni zero. “Abbiamo – sottolinea Andrea Solari, vicedirettore generale della società – collaborazioni con tutti i costruttori di auto elettriche, tra cui il Gruppo PSA e Renault, ma anche con Opel-General Motors per la Ampera”. Tra i progetti che vedono coinvolta la società spicca poi Companies for e-Milan: lanciato lo scorso autunno in collaborazione con Bosch, ha come obiettivo la creazione di un network privato interaziendale per la diffusione della mobilità a zero emissioni a Milano. Altro fiore all’occhiello, la collaborazione con Enel in un progetto di co-marketing, che vede unite le reciproche strutture commerciali per proporre un pacchetto completo di soluzioni rivolte al mondo corporate, che include sia l’offerta per il long renting di auto elettriche, sia sistemi di ricarica forniti da Enel, sia contratti di energia green, proveniente da fonti rinnovabili. Enel, inoltre, ha scelto Arval per la gestione della propria flotta elettrica aziendale: “Qualche mese fa – conferma Solari – abbiamo consegnato le prime quattro Opel Ampera, destinate alla forza commerciale di Enel.

ALPHABET – “Il nostro esperimento green – dichiara in proposito Andrea Cardinali, Ceo di Alphabet – è stato condotto con le auto elettriche, grazie da un lato a un’iniziativa con Sorgenia nello scorso luglio e dall’altro al lavoro intenso che stiamo sviluppando per il lancio della BMWi, che permetterà ad Alphabet di giocare un ruolo determinante attraverso l’offerta di soluzioni molto innovative, attualmente in fase di definizione”.

GE CAPITALPer GE Capital, invece, l’elettrico rappresenta la parte finale di un processo iniziato cinque anni fa con l’iniziativa Ecoimagination e si concretizza nei servizi di consulenza Key Solutions, tesi alla riduzione dei costi e dell’impatto ambientale delle flotte aziendali. “A livello europeo – spiega Riccardo Loi, Key Solutions Leader del segmento Fleet Services di GE Capital – sono stati siglati accordi con il Gruppo Peugeot-Citroën, e verrà presto introdotta in flotta l’Opel Ampera”. Consulenza e prodotto non sono tuttavia sufficienti per GE, che a questi importanti campi d’azione ne affianca un terzo: “Stiamo investendo – sottolinea Loi – anche sul comportamento e sul cambiamento di mentalità degli utilizzatori, attraverso uno strumento denominato Clear Drive: una sorta di training on line per educare i driver a una guida sicura ed ecologica”.

ALD AUTOMOTIVE – Anche ALD Automotive lavora in maniera attiva e strutturata su un’offerta green, in cui l’elettrico gioca un ruolo da protagonista: al tema dell’eco-compatibilità è infatti dedicato il programma internazionale ALD bluefleet, volto a offrire una consulenza che, partendo dall’individuazione dell’utilizzo a cui il veicolo verrà destinato, consenta di monitorare costantemente le emissioni di CO2 e suggerire possibili azioni per la loro riduzione. “La nostra offerta sul tema dell’elettrico – spiega Andrea Badolati, amministratore delegato di ALD Automotive Italia – risale al 2006 quando, grazie alla collaborazione con SEMS Srl, società operante da anni nel settore della mobilità sostenibile, abbiamo inserito veicoli a basso impatto ambientale nelle flotte di Comuni, ospedali e ASL, prevalentemente in Lombardia. Con il programma ALD bluefleet continua quindi il nostro percorso ‘virtuoso’ che, grazie alla crescente sensibilità e richiesta dei clienti, ci consente di contribuire allo sviluppo di una mobilità autenticamente ecosostenibile”.

LEASEPLAN – Costruire una forte sinergia con le Case automobilistiche per lavorare sulla creazione di offerte integrate è invece la priorità di LeasePlan. “La nostra posizione – conferma Mauro Manzoni, Business Development Senior Manager della società – consiste nell’offrire ai clienti solamente prodotti completi: quindi non solo una vettura elettrica, ma anche un servizio a 360 gradi di gestione del veicolo. Siamo già partiti da circa un anno e mezzo con una Electric Community a livello globale, mentre a livello locale da qualche mese abbiamo dato vita a una community insieme alle Case auto presenti sul mercato con un prodotto completo”. Oltre agli accordi stipulati con i costruttori, in casa LeasePlan merita di essere sottolineata la partnership con Repower, società di fornitura di energia che propone ai propri clienti il noleggio dell’auto elettrica. Sta dando ottimi risultati, in particolare, l’offerta “Verde Dentro”: la prima e unica fornitura di energia green dedicata ad aziende e Comuni italiani in cui è prevista la dotazione, in comodato d’uso, di un veicolo elettrico. A tre mesi dalla firma del primo contratto, sono oggi già 50 i veicoli che, nei prossimi mesi, verranno consegnati ai clienti di Repower.

LE INIZIATIVE DEL RAC – Non solo Nlt. Anche il Rent a car, infatti, è oggi più che mai attivo nel presidiare la nuova frontiera dell’elettrico e nel proporla ai propri clienti. Lo dimostrano le recenti iniziative intraprese da due dei principali player del noleggio a breve termine. La principale iniziativa messa in campo da Maggiore Rent si chiama EcoRent: offerto in collaborazione con Trenitalia, il servizio è dedicato ai clienti dell’Alta Velocità in arrivo a Roma o Milano, che possono muoversi all’interno delle due città a bordo delle vetture elettriche Peugeot iOn. “EcoRent – commenta Stefano Gargiulo, direttore generale di Maggiore Rent – è un’innovativa formula ecologica di noleggio a impatto ambientale zero, pensata per garantire un viaggio treno+auto a totale trazione elettrica”.

Da sempre impegnata nella salvaguardia dell’ambiente, anche Europcar offre ai suoi clienti il noleggio delle auto elettriche. “Abbiamo pensato a formule particolarmente convenienti e flessibili – sottolinea il direttore marketing e comunicazione Marco Brotto Rizzo -, che partono da 8 euro l’ora per noleggi di 6 ore e da 39 euro al giorno per noleggi di 4 giorni”. Anche in questo caso, il modello scelto è la Peugeot iOn: un’auto 100% elettrica, ideale per percorrenze fino a 100 km, con 130 km/h di velocità massima, 4 posti e 4 porte, disponibile nelle stazioni Europcar di Milano e Roma. La ricarica completa, di circa 6 ore, può essere effettuata gratuitamente presso le stazioni Europcar abilitate, mentre presso la filiale Peugeot di via Gallarate, a Milano, è disponibile la ricarica veloce gratuita di 30 minuti.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia