21 Ottobre 2019

Incidenti stradali: Genova la peggiore, maglia bianca per Modena e Foggia

Statistiche Aci-Istat sugli incidenti stradali: nel 2018, 172.553 incidenti con lesioni a persone, 3.334 morti e 242.919 feriti. Maglia nera per Genova, a causa del crollo del Ponte Morandi. Male anche Bari, Brescia, Messina, Chieti e Vercelli. Obiettivo europeo 2020, in merito al dimezzamento delle vittime della strada rispetto al 2010, raggiunto a Agrigento, Barletta-Andria-Trani, L’Aquila, Campobasso, Taranto e Terni.

Incidenti stradali: nel 2018 si sono verificati 172.553 incidenti con lesioni a persone, che hanno provocato 3.334 morti e 242.919 feriti. In media, 472 incidenti, 9 morti e 665 feriti, ogni giorno. 

incidenti auto mortali in Italia

Numeri rilevati dalle statistiche provinciali, elaborate da Aci e Istat. Genova è la maglia nera nella triste classifica (+37 vittime, a causa del crollo del Ponte Morandi, il 14 agosto 2018). Alle spalle della Superba, si piazzano Bari, con 24 morti in più, Brescia (+22), Messina (+19), Chieti (+15) e Vercelli (+13). 

Maglia bianca, invece, per Modena e Foggia, dove ci sono stati 18 morti in meno. A seguire, Cuneo e Trapani (-16), Asti, Caserta e Taranto (-15). 

Approfondisci: pedoni, ciclisti e motociclisti rappresentano il 70% delle vittime di incidenti stradali nelle città europee

INCIDENTI STRADALI: GLI OBIETTIVI UE 

Le statistiche di Aci e Istat pongono l’attenzione sull’obiettivo, fissato dall’Unione europea, di dimezzare le vittime della strada entro il 2020, rispetto ai numeri del 2010.  

Incidenti stradali moto

Complessivamente, in Italia, la riduzione dei decessi per incidente stradale è stata di appena il 19%. In sei province, il target dell’Ue è stato raggiunto: Agrigento (-78%), Barletta-Andria-Trani (-66%), L’Aquila e Campobasso (-52%), Taranto (-51%) e Terni (-50%). 

Leggi anche: dimezzati i morti dal 2001, ma la mortalità supera la media Ue

INDICE DI MORTALITÀ 

I dati rilevati dalle statistiche provinciali, elaborate da Aci e Istat, mettono in evidenza l’indice di mortalità, cioè il numero di morti ogni 100 incidenti stradali. La media italiana è di 1,9. Le province con l’indice di mortalità più alto sono il Sud Sardegna (6,5), Vibo Valentia (6,2), Vercelli (6), Benevento (5,3) e Catanzaro (5,1).  

statistiche incidenti stradali

Sono ben 13 le province in cui è l’indice di mortalità è più che doppio rispetto alla media nazionale, con 4 morti ogni 100 incidenti: Aosta, Sondrio, Rieti, Frosinone, Chieti, Caserta, Foggia, Potenza, Matera, Cosenza, Crotone, Enna e Oristano.  

Sul fronte opposto, invece, Milano, Monza, Rimini e Ascoli-Piceno sono le zone in cui gli incidenti stradali sono meno gravi. In queste province, infatti, l’indice di mortalità è inferiore a 1 morto ogni 100 sinistri.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia