26 Aprile 2017

La mobilità automotive saluta i sei nuovi soci Aniasa

Ci sono sei nomi accanto alla casella “nuovi soci Aniasa”. Sono quelli di DriveNow, Europ Assistance, Handling, Petit Forestier, TEXA e VIASAT.

Andrea Cardinali è l'attuale presidente di ANIASA

Si concretizza così quel percorso di apertura della platea degli stakeholder, teorizzato dall’Ing. Andrea Cardinali (nella foto) al momento di assumere la presidenza dell’Associazione di Confindustria.

Grazie agli ultimi innesti, Aniasa si conferma ancor più la “voce” di un settore che ha ormai cambiato pelle, votandosi alla condivisione e alla connettività, spingendo al contempo sulla leva dei servizi alla mobilità, ma senza dimenticare formule più tradizionali come quella del car rental.

NUOVI SOCI ANIASA: DIVERSI MA COMPLEMENTARI  

Sommando le nuove adesioni alle aziende già rappresentate, salgono a 49 le realtà raggruppate sotto il cappello dell’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici (nome che si cela dietro l’acronimo).

Milano flotta car sharing DriveNow

Guardando in particolare al settore del car sharing, che ha debuttato in Italia nell’estate del 2013 e per il quale Aniasa ha creato due anni più tardi un’apposita sezione, si vede che quasi tutte le principali società sono confluite al suo interno, da car2go a Enjoy e Share’NGo, senza dimenticare il Consorzio Gestori Circuito Nazionale Car Sharing.

Oltre a DriveNow, il servizio di mobilità condivisa firmato BMW Group + Sixt SE, gli altri nuovi soci Aniasa si occupano rispettivamente di noleggio veicoli refrigerati (Petit Forestier), telediagnosi e soluzioni per il car sharing (TEXA), sicurezza satellitare e telematica di bordo (VIASAT), servizi per il mondo auto (Handling) e assistenza alla mobilità (Europ Assistance).

“La diversificazione della nostra compagine costituisce una peculiarità e un punto di forza nel frammentato panorama associativo italiano, e garantisce la condivisione da parte di aziende innovative di un patrimonio di competenze unico nel suo genere.”

(Ing. Andrea Cardinali, presidente di Aniasa)     

L’ASSOCIAZIONE DELLA MOBILITÀ AUTOMOTIVE

L’ingresso nell’Associazione di importanti aziende che operano in settori strategici – ha commentato il presidente di Aniasa, l’Ing. Andrea Cardinali -, da una parte ne testimonia l’efficace capacità di interlocuzione, analisi e rappresentanza, e dall’altra costituisce un prezioso contributo di conoscenze per la nostra attività”.

Il presidente di Aniasa Andrea Cardinali

Insediatosi con l’inizio del nuovo anno dopo aver raccolto il testimone da Fabrizio Ruggiero (a destra nella foto), l’attuale presidente e amministratore delegato di Alphabet Italia ha aggiunto: “Il focus dell’Associazione sulle nuove forme di mobilità che si stanno rapidamente diffondendo e sulle connected cars riflette l’evoluzione in corso dell’offerta e della domanda di mobilità, sempre più propensa alla cultura ‘pay per use’ e meno vincolata alla proprietà del bene auto”.

Seguendo questa scia, anche Aniasa sta mutando rapidamente da Associazione dei noleggiatori ad “Associazione che rappresenta l’intero universo della mobilità automotive – ha concluso l’Ing. Cardinali -, con un focus aperto sugli aspetti della connessione, condivisione ed elettrificazione, testimoniato anche dall’ingresso nel Consiglio Generale di membri delle sezioni car sharing e servizi automobilistici, e da un’apposita delega alla Mobilità 4.0“.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia