25 Ottobre 2017

Jaguar F-Pace, il test drive del primo Suv di Coventry

Chissà cosa penserebbe sir Wiliam Lyons davanti alla Jaguar F-Pace. Lui, il fondatore del marchio, l’uomo dell’intramontabile F-type, di sicuro sarebbe sorpreso. In modo piacevole, certo, vista la sua passione per tutto quello che era innovazione. Classe e fascino sono quelli di sempre, ma reinterpretati magistralmente in quella che si può definire un’altra dimensione. La Jaguar F-Pace è infatti il primo Suv della Casa di Coventry.

Jaguar F-Pace statica

Da qualunque lato la si guardi, riflette la sua identità. Appoggiata su enormi pneumatici da 20 pollici (o addirittura 22), fa una gran scena, ma non appare esagerata. Le dimensioni (è lunga 4,73 metri) sono quelle giuste per muoversi senza troppe difficoltà nel traffico di tutti i giorni.

Leggi anche: La gamma 2018 del Giaguaro

TEST DRIVE DELLA JAGUAR F-PACE

UNO SGUARDO AGLI INTERNI

La Jaguar F-Pace sfoggia uno stile che restituisce appieno l’impagabile sensazione di “britannicità”, con pennellate capaci di regalare notevole personalità all’abitacolo e all’intera vettura. Un esempio? Il selettore delle marce, che emerge silenzioso dal tunnel quando si mette in moto, ma anche tutta la tecnologia a bordo (a partire dall’head-up display laser, il quadro strumenti virtuale da 12,3″ e il sistema multimediale touch con schermo da 10,2″ dove guidatore e passeggero possono visualizzare contenuti diversi).

Jaguar F-Pace abitacolo

È ARRIVATA LA VERSIONE DA 240 CV

La gamma diesel (una famiglia studiata e sviluppata per avere il minor impatto sull’ambiente) si è da poco allargata con l’arrivo del propulsore Ingenium 2.0 litri quattro cilindri twin turbo da 240 CV.

Durante la nostra prova su strada della Jaguar F-Pace, abbiamo subito apprezzato come questa motorizzazione garantisca maggiori prestazioni ai regimi più elevati, senza compromettere le risposte ai bassi regimi (per chi preferisce ottimizzare i consumi di carburante, è arrivato anche il 2.0 quattro cilindri diesel Ingenium da 163 CV, con trazione posteriore e cambio manuale).

Approfondisci: L’impatto sul mercato

LA PROVA SU STRADA DELLA JAGUAR F-PACE

La versione AWD (quella della nostra prova su strada, nell’allestimento top Portfolio), contraddistinta dal badge con dicitura 25d e abbinata alla trasmissione automatica a otto rapporti, ha una bella capacità d’interpretare l’asfalto, dando soddisfazioni a chi è in vena di traiettorie, senza essere mai in affanno. Un comportamento encomiabile, soprattutto se si ricorda che ci sono da spostare oltre due tonnellate.

Jaguar F-Pace blu

La coppia massima di 500 Nm a 1.500 giri/minuto permette alla F-Pace di reagire prontamente. La guida è sportiva. Per quanto riguarda i consumi, invece, nel nostro test (su un percorso misto) abbiamo registrato una media di quasi 12,5 km/l. Secondo i dati dichiarati dalla Casa britannica, le emissioni di CO2 sono pari a 153 g/km.

IL NUOVO MOTORE

Primo motore quattro cilindri con doppia turbina di Jaguar Land Rover, questa unità offre le rinomate prestazioni del marchio, senza compromettere troppo i costi d’esercizio. Risultato: è un piacere condurre questa F-Pace da una curva all’altra.

Ottimo anche il giudizio alla voce silenziosità. Il listino della nuova motorizzazione da 240 CV parte da 55.360 euro.

IL MODEL YEAR 2018

Gli aggiornamenti presenti sul model year 2018 della Jaguar F-Pace riguardano l’arrivo di motori più potenti, efficienti e raffinati: oltre al 2.0 litri quattro cilindri twin turbo da 240 CV, si può scegliere un nuovo propulsore 2.0 litri quattro cilindri benzina Ingenium da 250 CV o 300 CV.

Migliorati anche i sedili anteriori, con poggiatesta sagomati, regolazione elettrica dell’altezza e manuale dei supporti laterali. Dal punto di vista estetico, i cambiamenti comprendono la rivisitazione della gamma colori e l’introduzione, nella lista degli optional, dei cerchi in lega a 15 razze da 22 pollici, prima disponibili solo sulla versione First Edition.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia